Roma, la vittoria dei Friedkin: UFFICIALE, quasi 103 milioni

Roma, la vittoria dei Friedkin è ufficiale: le mosse della proprietà iniziano a dare i propri frutti. Ecco quello che dice il bilancio

Il rosso rimane a tre cifre, ma la Roma ha evidentemente migliorato i conti. Sì, questo viene fuori dal bilancio che i vertici del club hanno approvato e che è stato chiuso lo scorso 30 giugno. La perdita scende a 102,7milioni di euro rispetto a quella dell’anno precedente che era di 219,3milioni di euro. Insomma, i Friedkin stanno riuscendo nel loro intento, soprattutto dopo aver essere usciti dalla Borsa e trasformato la società – si legge su Il Tempo – in una Srl.

Roma, la vittoria dei Friedkin: UFFICIALE, quasi 103 milioni
Dan Friedkin (Lapresse) – Asromalive.it

I ricavi aumentano, e i costi diminuiscono: a parole sembra abbastanza semplice poi nei fatti riuscire a far combaciare le due cose è assai diverso. Ma i segnali ci sono e sono anche belli importanti, anche perché sotto la prima voce ci sono molte cose che hanno dato una grossa mano d’aiuto al club. E andiamo a vedere di cosa si tratta.

Roma, che ricavi

I ricavi sono aumentati per quanto riguarda la biglietteria – i continui sold out all’Olimpico danno una grossa mano anche sotto questo aspetto – gli abbonamenti e anche il Tour in Giappone, quello fatto lo scorso anno quando i campionati erano fermi per il Mondiale è stato un successo, a quanto pare. “Tutte queste voci fanno registrare un saldo positivo di 23,7 milioni” si legge. Ottimo.

Roma, la vittoria dei Friedkin: UFFICIALE, quasi 103 milioni
Ryan Friedkin (Lapresse) – Asromalive.it

Anche i proventi commerciali sono saliti in maniera abbastanza netta: si è arrivati a 10milioni di euro grazie anche all’effetto Dybala: dagli store giallorossi si è passati da 4,5milion a 6milioni di euro. E chissà il prossimo anno con Lukaku e con le maglie marchiate Adidas se questa voce aumenterà ancora. In tutto questo non bisogna dimenticare – si legge in questo caso sul Corriere dello Sport – quello che è l’effetto Mourinho: dalle finali europee ai calciatori che vengono rivalutati a quelli lanciati dalla Primavera che aumentano il proprio appeal. Insomma, tutti uniti verso un unico obiettivo non solo sportivo ma anche economico. In questo caso ne va, addirittura, del futuro del club.

Impostazioni privacy