Debito milionario, altro che penalizzazione: mercato bloccato e fallimento

Debito milionario, mercato bloccato e penalizzazione: il rischio di sparire è sempre più elevato dopo le gravose decisioni societarie. Gli ultimi aggiornamenti.

Come noto, la corrente parentesi stagionale è destinata a regalare non poche novità e aggiornamenti da plurimi punti di vista, legati al calcio giocato e non solo. Se da un lato, infatti, c’è attesa e curiosità rispetto ai risultati che giungeranno nel corso di questo mese e, più in generale, di questo spezzone di campionato non poco delicato, vi è altrettanta premura nel comprendere quelle che potrebbero essere le prossime mosse di mercato da parte degli addetti ai lavori.

Oostende
Campo da calcio (Lapresse) – asromalive.it

Tiago Pinto, così come tanti altri colleghi, sono sempre più vicini al mercato invernale, durante il quale dovranno provare a coniugare le esigenze finanziarie dei club con gli aneliti e le volontà dei rispettivi allenatori, concentrandosi in particolar modo sui tanti scenari che potrebbero infiammare il mese successivo al periodo natalizio. Più volte, proprio da tale punto di vista, si è evidenziato come una certa attenzione sarà rivolta anche ai numerosi scenari europei rispetto ai quali bisognerà maturare un atteggiamento di studio e valutazione, alla luce delle possibili occasioni che i campionati continentali potrebbero prossimamente offrire.

Debito da 8 milioni e scomparsa dai radar, altro che multa: l’Oostende rischia grosso

Il momento attuale, dunque, è da questo punto di vista abbastanza significativo, come emerso dai diversi scenari legati, ad esempio, all’intreccio Brasile-Real Madrid per Ancelotti o, ancora, alle valutazioni in seno a diverse società inglesi circa elementi difensivi finiti nel mirino anche della stessa Roma. Restando nel nostro continente, però, queste ultime settimane si stanno distinguendo anche per l’evoluzione di uno scenario che potrebbe avere dell’incredibile.

Oostende
Campo da calcio Belgio (Lapresse) – asromalive.it

Ci riferiamo a quanto sta accadendo in Olanda, dove l’Oostende potrebbe prossimamente sparire dai radar. I motivi sono  da ricercarsi da alcune infauste decisioni e atteggiamenti societari: il gruppo di investimento statunitense, Pacific Media, non avrebbe saldato dei pagamenti per recenti operazioni di calciomercato. Stando a quanto emerge in terra fiamminga, dunque, la Federcalcio belga disporrà adesso il blocco delle operazioni per il mercato di gennaio, infliggendo al club anche una penalizzazione.

La conseguenza più grave, però, potrebbe riguardare la mancata concessione della licenza per la prossima stagione dopo il debito accumulato di 8 milioni di euro: salvo una per ora imprevedibile inversione di rotta da parte della società, il club dell’Oostende rischia davvero uno degli esiti più infelici per un club e un’azienda.

Impostazioni privacy