Bomba Lamela, ritorno clamoroso a gennaio

Erik Lamela è vicino ad una rottura definitiva con il Siviglia e, per il suo futuro, potrebbe concretizzarsi un clamoroso ritorno.

L’avventura spagnola di Erik Lamela potrebbe essere al capolinea e, con la scadenza del contratto fissata a giugno 2024, si aprono svariati scenari per il suo futuro calcistico lontano da Siviglia.

Erik Lamela (foto Ansa.it) – Asromalive.it

L’attaccante classe ’92 non sta partecipando con costanza alla stagione del Siviglia e, in vista della scadenza dell’accordo con il club spagnolo, Lamela si trova davanti ad un bivio fondamentale per la propria carriera.

Dove tutto è iniziato

L’ex esterno offensivo giallorosso, ha ormai superato la soglia dei trent’anni e, per la seconda e ultima fase della sua carriera, si apre la prospettiva di un ritorno clamoroso, dal sapore nostalgico. Difatti, il talento argentino dal mancino di velluto, sembrerebbe combattuto tra due diverse opzioni: rimanere in Europa, a sperare di divenire nuovamente protagonista in un club, oppure cedere alla tentazione del ritorno alle origini. Recentemente, Michael Rincón – esperto di mercato – ha condiviso su X (Twitter) un’informazione succulenta sul futuro del numero 17 del Siviglia.

Erik Lamela al River Plate (screen Instagram) – Asromalive.it

Parrebbe infatti che il River Plate, lo avrebbe contattato per un trasferimento lampo già a partire da gennaio. Il calciatore, sempre secondo le voci, sarebbe piuttosto tentato di tornare in Argentina, per svariati motivi, tra i quali spicca senza dubbio la volontà di chiudere un cerchio esistenziale nel modo più coerente possibile. Per chi non se lo ricordasse, infatti, Erik Lamela, prima di approdare nella massima lega nostrana con la maglia giallorossa, militava nelle fila del River Plate, dove è letteralmente nata la sua carriera calcistica. Se si considera poi, che Buenos Aires – città sede del River Plate – è anche la vera e propria culla di Lamela, dove è nato e cresciuto, ecco che l’affare sembrerebbe prendere realmente forma. Nulla è ancora ufficiale, ma l’idea di un ritorno è davvero allettante, soprattutto considerando lo scarso coinvolgimento nel gruppo spagnolo e la possibilità di incidere concretamente sul destino della squadra in cui tutto iniziò. Il suo primo gol tra i professionisti è datato 5 dicembre 2009, proprio con la maglia dei Milionarios, con cui, forse, potrebbe segnare anche la sua ultima rete.

Impostazioni privacy