Mourinho ‘allontana’ Pinto: bomba Gazzetta

Mourinho allontana Tiago Pinto: la situazione del gm interessa anche in Arabia Saudita dove guardano ai dirigenti della Roma. Ecco la novità

Lo abbiamo capito da un poco di tempo. Dall‘Arabia Saudita non guardano solamente ai calciatori, per aumentare l’appeal del campionato, ma guardano anche ai tecnici e anche e soprattutto ai migliori dirigenti d’Europa. Solamente con i migliori in tutti i reparti si può pensare di fare le cose in grande.

Mourinho 'allontana' Pinto: bomba Gazzetta
Pinto e Mourinho (Lapresse) – Asromalive.it

E secondo la Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina, da quelle parti non guardano solamente a Mourinho per il prossimo anno – nonostante ci sia qualche possibilità di rinnovo per il tecnico – ma anche a quelli che dentro il club giallorosso dirigono le operazioni. Sì, proprio così: perché il lavoro di Tiago Pinto e anche di Lina Souloukou è ben vista dall’altra parte del Mondo. Con una situazione comunque diversa. E andiamo a vedere la situazione.

Mourinho “allontana” Pinto: la situazione

I curricula di Pinto e di Lina, infatti, sarebbero sulle scrivanie del Dipartimento Calcio del Fondo Sovrano dell’Arabia Saudita e degli altri club del Paese, pronti a investire anche sui due per cercare il colpo. E negli ultimi tempi, si legge, il gm starebbe raccontando ai suoi confidenti quanto è difficile fare mercato a Trigoria, non solo per quelli che sono i paletti del Fair Play Finanziario, ma anche per quelle che sarebbero le pressioni che ci sono nella piazza. Infatti i suoi predecessori non è che abbiano vissuti dei bei momenti: da Sabatini a Massara, passando per Monchi e chiudendo con Petrachi. Insomma, la “gloria” sarebbe solamente per Mou, mentre i paletti del FPF costringono Pinto a fare delle scelte. E questo ovviamente farebbe prendere in considerazione, al gm, tutte quelle che sono le possibilità per la sua carriera. 

Mourinho 'allontana' Pinto: bomba Gazzetta
Souloukou (Lapresse) – Asromalive.it

E quindi Pinto, che ha un contratto in scadenza alla fine della stagione, ci potrebbe anche pensare. Cosa diversa invece per la CEO arrivata lo scorso aprile per volontà dei Friedkin. In questi mesi si è mossa assai bene sul fronte delle sponsorizzazioni e, guarda caso, proprio dei rapporti con Riad. Adesso per lei l’obiettivo, non semplice, è quello di chiudere il progetto stadio.

Impostazioni privacy