Decreto nella bufera, comunicato UFFICIALE: Dybala e Paredes esclusi

Decreto nel mirino e muro contro muro tra federazione e Governo. C’è il comunicato ufficiale che lancia l’allarme esclusione anche per Paulo Dybala e Leo Paredes.

Una nuova bufera ha investito il calcio nelle scorse ore, con il braccio di ferro tra federazioni e governo con il decreto nel mirino. Le squadre di Serie A, a partire da questa sessione di calciomercato invernale, non hanno più  disposizione i vantaggi economici derivanti dal decreto crescita. L’abolizione dei vantaggi fiscali per i club di Serie A ha sollevato perplessità e malumori negli ambienti calcistici italiani, mentre un nuovo caso sta sconvolgendo il mondo del calcio in Argentina.

Decreto nella bufera, comunicato UFFICIALE: Dybala e Paredes esclusi
Paulo Dybala e Leandro Paredes (LaPresse) – asromalive.it

A finire nella bufera, scatenata ufficialmente dall’appello della Confederazione Sportiva Argentina (CAD), è il decreto voluto dal Governo sudamericano. Il nuovo presidente Minei ha presentato un Decreto di Necessità Urgente che andrebbe a trasformare tutte le società di calcio in SPA. Le squadre di calcio sarebbe convertite in Società per Azioni, condizione che potrebbe portare gli enti che amministrano il calcio al di fuori della nazione a squalificare le squadre argentine. Il campanello d’allarme risuona anche per la Nazionale Albiceleste, Campione del Mondo, dove giocano i romanisti Paulo Dybala e Leandro Paredes.

Calcio nella bufera in Argentina, decreto nel mirino: Dybala e Paredes a rischio esclusione

La FIFA e il Conmebol potrebbero decidere di escludere dalla Copa America 2024 e pure dai Giochi di Parigi la Nazionale dell’Agentina. Circostanza che ha scatenato una bufera nel calcio. La CAD si è schierata con un duro comunicato contro il Decreto voluto dal governo.

Decreto nella bufera, comunicato UFFICIALE: Dybala e Paredes esclusi
Paulo Dybala e Leandro Paredes (LaPresse) – asromalive.it

Si legge nell’attacco al Decreto: “Questa riforma è accompagnata da un degrado dello sport nazionale.” La Confederazione tuona contro le manovre del Governo: “Gli atti dell’Esecutivo minaccino l’istituzionalità delle associazioni sportive civili nel loro complesso. La Conmebol potrebbe emarginare le società calcistiche argentine dai suoi poteri e se il suddetto decreto restasse in vigore nel tempo, metterebbe a repentaglio la partecipazione della squadra argentina La squadra di calcio della Copa América si giocherà negli Stati Uniti.”

Impostazioni privacy