Mourinho e De Rossi, due cuori all’Olimpico: non si era mai visto

Mourinho e De Rossi, Olimpico diviso per Roma-Verona: due tecnico osannati entrambi. Non si era mai visto 

Prima della partita e durante. Anche in lingua originale. La prima della Roma senza Mourinho dopo l’esonero in settimana non è stata semplice. Per nessuno. Soprattutto per i tifosi della Roma che si sono visti togliere da dentro l’Olimpico quel tecnico che non solo ha riportato un trofeo, ma che ha difeso i colori giallorossi a spada tratta, sempre, in qualsiasi situazione.

Mourinho e De Rossi, Olimpico diviso: non si era mai visto
De Rossi (Lapresse) – Asromalive.it

E allora ecco che in tutti i settori dello stadio sono apparsi degli striscioni per lo Special One. “Obrigado, mister” recitava uno. Un altro invece “hai difeso la nostra città, ci hai portato alla vittoria: José Mourinho eterna gloria”. Questi proprio all’inizio del match, poi uno dopo una decina di minuti dall’inizio della partita apparso in Curva Sud.

Mourinho e De Rossi, l’Olimpico li omaggia entrambi

“Ci sono ricordi che non hanno contratti, le corse e i sorrisi che ci hai regalato, tutte le volte che ti sei schierato, per il tuo romanismo sarai sempre rispettato. Grazie mister”. Queste le parole, accompagnate in questo caso anche dal coro di tutto l’Olimpico “José Mourinho la la la la”. Il motivetto lo sapete tutti.

Mourinho e De Rossi, Olimpico diviso: non si era mai visto
Mourinho (Lapresse) – Asromalive.it

Poi, dopo questo, si è passati all’omaggio per Daniele De Rossi, il nuovo allenatore della Roma: “Bentornato Daniele” recitava uno striscione in Tevere. “Bentornato a casa Danié”. “Tu che questa maglia l’hai sempre onorata, insegna a questa squadra come deve essere sudata”. era un altro. Insomma, uno stadio diviso per il doppio omaggio. Uno al passato, uno al presente della Roma. Una cosa che dentro uno stadio di calcio non si era mai vista: due tecnici, stesso amore. Solo a Roma queste cose possono succedere.

Impostazioni privacy