Mourinho sulla panchina bianconera: il club ha sciolto le riserve

Dopo l’addio alla capitale José Mourinho è già pronto ad una nuova avventura, ed il suo nome continua ad essere accostato a diversi club

I tifosi della Roma non hanno dimenticato José Mourinho. Lo Special One è stato omaggiato più volte durante l’ultima gara di campionato da parte della Curva Sud, che ha esposto diversi striscioni di protesta dopo la decisione di sollevarlo dall’incarico.

José Mourinho (Ansafoto) – Asromalive.it

Già negli scorsi mesi era chiara la volontà dei supporter giallorossi di voler continuare con Mourinho, tuttavia la società ha dovuto fare i conti con gli scarsi risultati ottenuti finora, con la squadra scesa addirittura in nona posizione. Allo spogliatoio serviva una scossa, da qui la decisione di sollevare il portoghese dall’incarico in favore di Daniele De Rossi, l‘unico a cui sono stati riservati cori e applausi durante il match contro il Verona.

Per Mourinho però potrebbe essere già arrivato il tempo di ripartire, io suo nome infatti è finito nel mirino di diversi club, ma quale sarà alla fine la sua destinazione?

Mourinho, dopo l’addio alla Roma il futuro in Premier?

L’addio di José Mourinho alla Roma lascia i tifosi con l’amaro in bocca, ed il clima di contestazione che si è respirato all’Olimpico durante la gara contro il Verona ne è la prova. De Rossi potrebbe rappresentare la scelta giusta come suo successore, almeno sul piano delle motivazioni e del saper ricompattare l’ambente.

Restano i dubbi legati al futuro dello Special One, con il suo nome che nel corso degli ultimi mesi era finito in ottica di diversi top club europei, tra i quali anche il Real Madrid, prima del rinnovo di Ancelotti.

Oltre al Real si parlava anche di un possibile ritorno in Premier League, in particolare al Newcastle, alla ricerca di una figura manageriale di spessore, dopo che i recenti risultati hanno messo in discussione l’attuale allenatore Howe.

José Mourinho (Ansafoto) – Asromalive.it

Secondo quanto riporta FootballInsider però non sarà Mourinho il prossimo allenatore dei Magpies, in quanto la dirigenza non riterrebbe il suo nome all’altezza. Un ritorno in Inghilterra dunque appare piuttosto improbabile per lo Special One, che resta comunque fiducioso di poter riprendere a breve ad allenare.

Impostazioni privacy