Nuovo Ds della Roma, contatti avviati: decide l’algoritmo

Nuovo Ds della Roma, i contatti sono avviati: doppio colloquio per i Friedkin. A decidere il dirigente ci sta pensando il sistema informatico

A inizio febbraio l’annuncio. E l’identikit c’è già: giovane, straniero, con esperienza internazionale da talent scout. Sono questi i requisiti che la Roma vuole per il proprio direttore sportivo che, da giorno 3 del prossimo mese dovrà prendere il posto del partente Tiago Pinto. E i Friedkin, si leghe su Repubblica in edicola questa mattina, hanno anche affidato la ricerca Charles Gould, creatore della Retexo, una società di insights e analytics applicati al calcio. Un uomo di fiducia dei texani.

Nuovo Ds della Roma, contatti avviati: decide l'algoritmo
I Friedkin (Lapresse) – Asromalive.it

Andando quindi a vedere le caratteristiche, normale che uno dei nomi che sta circolando in questi giorni è praticamente tagliato fuori: Frederic Massara al momento non sembra proprio rientrare nel cast, anche perché da nessuno è arrivata una telefonata all’ex dirigente del Milan e della Roma che sarebbe comunque pronto ad accettare l’offerta del club nonostante paletti e difficoltà economiche. Ma i profili seguiti a quanto pare sono altri.

Nuovo Ds della Roma: Massara è out

Paul Mitchell e Christopher Vivell rispondono esattamente ai requisiti richiesti, sono loro ormai quelli messi a fuoco dalla società. Due nomi importanti e in breve tempo arriverà una decisione. Anche se, sotto questo aspetto relativo al nuovo direttore sportivo, il Corriere dello Sport in questo caso spiega che con i Friedkin non sono da escludere colpi di scena, nonostante venga confermato che Massara non è tra i papabili, per ora.

Nuovo Ds della Roma, contatti avviati: decide l'algoritmo
Massara, al momento non sembra in corsa (Lapresse) – Asromalive.it

Il cast quindi c’è e il tempo per chiudere stringe, perché già dai primi giorni della nuova avventura il nuovo diesse dovrà cercare di imbastire e programmare le operazioni per la prossima stagione, tenendo a mente quelli che sono i paletti da rispettare e sperando che la squadra possa qualificarsi alla prossima Champions League per avere un poco di margine di manovra. Altrimenti i tempi saranno davvero durissimi.

Impostazioni privacy