Probabili formazioni Salernitana-Roma, triplo ‘recupero’ e nuova conferma

Probabili formazioni Salernitana-Roma, manca sempre meno alla seconda gara in Serie A di De Rossi da allenatore giallorosso: queste le scelte per affrontare Inzaghi.

Questa sera ci sarà il non poco sentito fischio di inizio della gara tra Salernitana a Roma, importantissima per ambedue le compagini e chiosante una ventiduesima giornata di Serie A non poco ricca di eventi e novità. La domenica, come noto, si è chiusa con una nuova vittoria dell’Inter che, sei giorni dopo aver alzato la Supercoppa, ha avuto ragione della Fiorentina, non senza qualche difficoltà.

Salernitana-Roma
Daniele De Rossi (Lapresse) – asromalive.it

Un traguardo importante in vista della sfida alla Juventus del prossimo weekend, che permette agli uomini di Inzaghi di preservare il vantaggio di un punto sui bianconeri: ciò che interessa maggiormente il mondo Roma, però, sono le sentenze arrivate da altri campi, dai quali è giunto il pareggio di Milan e Bologna, oltre che di Lazio e Napoli. Due incroci diversi ma dall’esito analogo, che gli uomini di De Rossi, al netto della consapevolezza delle tante insidie sottintese alla trasferta in Campania, dovranno provare a sfruttare per proseguire quel percorso di risalita in classifica tanto agognato.

Probabili formazioni Salernitana-Roma, doppio ‘recupero’ e conferme per De Rossi

Come noto, l’obiettivo resta quello di giocarsi tutte le proprie chance per approdare in Champions League, centrando un quarto posto inseguito anche dalle squadre citate sopra e da un’Atalanta altrettanto lanciata per quest’obiettivo. Discriminante importante, dunque, potrebbe essere proprio la trasferta di Salerno, capitata nove giorni dopo l’imposizione sul Verona e successivamente all’amichevole in Arabia Saudita di mercoledì scorso, certamente impattante in termini fisici ma, come ammesso dallo stesso De Rossi, importante per conoscere ancora meglio il gruppo.

Salernitana-Roma
Stephan El Shaarawy (Lapresse) – asromalive.it

La Salernitana, intanto, deve provare dal proprio canto ad avvicinarsi ad una regione di classifica più felice di quella attuale, che vede Fazio e colleghi collocati come fanalino di coda, a dodici punti, e con sei lunghezze di distanza da quella quota 18 che attualmente accomuna Verona, Udinese e Cagliari, attualmente terzultimo.

Le difficoltà degli uomini di Inzaghi non devono certamente indurre a sottovalutare le insidie di una gara che vedrà De Rossi dover rinunciare al solito Smalling e a Paredes per squalifica. Da segnalare, ovviamente, i rientri dalle squalifiche di Cristante e Mancini, oltre a quello di Aouar reduce dalla breve esperienza in Coppa d’Africa e atteso dalla piazza per una seconda parte di stagione che si spera poter essere di maggiore spessore e concretezza.

Le possibili scelte dei due allenatori, intanto, potrebbero essere le seguenti, con uno schieramento difensivo in entrambi casi a quattro e con la proposta, in casa Roma, di diversi assetti già visti contro l’Hellas Verona.

Salernitana (4-3-2-1): Ochoa; Zanoli, Gyomber, Lovato, Bradaric; Maggiore, Legowski, Kastanos; Candreva, Tchaouna; Simy

Roma (4-3-3): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Llorente, Kristensen; Pellegrini, Cristante, Bove; Dybala, Lukaku, El Shaarawy

Impostazioni privacy