Doppio verdetto ufficiale prima di Roma-Cagliari: fuori per un mese

Prima di Roma-Cagliari è arrivato a sorpresa il verdetto ufficiale sul calciatore, che dovrà stare fermo ai bx per circa un mese

Arriva il momento della verità per Daniele De Rossi. Le prime due gare sulla panchina giallorossa dell’ex numero 16  hanno portato altrettante vittorie, rilanciando le ambizioni della squadra in campionato. Al momento la classifica è cortissima, e la Roma si è rifatta sotto prepotentemente per la qualificazione in champions League, ma un passo falso può rimettere tutto in discussione.

Doppio verdetto ufficiale prima di Roma-Cagliari: fuori per un mese
Daniele De Rossi (Ansafoto) – Asromalive.it

La squadra è chiamata dunque a trovare una continuità di risultati positivi che possa farla rimanere aggrappata alla speranza di poter ottenere il quarto posto, ma ci sono tantissimi avversari da superare. In questa sfida De Rossi ritrova Ranieri, un suo vecchio maestro nella sua avventura da calciatore, e ci si aspetta dunque un’altalena di emozioni per lui.

Nel frattempo nella conferenza stampa pre partita il mister ha annunciato la pesantissima assenza, il calciatore starà fuori per un mese, e costringe il tecnico a rivedere i suoi piani a breve termine.

Fuori per un mese, l’annuncio del mister in conferenza stampa

La delicata sfida tra Cagliari e Roma mette davanti allievo e maestro, da una parte Claudio Ranieri e dall’altra Daniele De Rossi, entrambi romani e romanisti e pronti a darsi battaglia per ottenere i tre punti. Ranieri non sdegna mai di parlare bene della sua squadra del cuore, e di quanto significhi per lui una gara all’Olimpico, ecco le sue parole:

“Roma è sempre speciale per me, così come quando lo dicevo prima di tornare a Cagliari. Prima e dopo la partita sarà magari emozionante, ma durante la partita dovremo martellare perché abbiamo bisogno di punti”.

Doppio verdetto ufficiale prima di Roma-Cagliari: fuori per un mese
Claudio Ranieri (Ansafoto) – Asromalive.it

Su gli infortunati ha poi aggiunto: “Shomurodov e Oristanio non li ho ancora a disposizione, ci vorrà ancora un mese circa, non possiamo rischiare prima. Sono diventati dei pesci perché stanno facendo solo piscina (ride). Io ho una buona squadra, sono positivo. Sarà dura, sarà difficile, ma sono convinto che ce la faremo”.

Impostazioni privacy