Scontri prima della partita, UFFICIALE: gara rinviata

Scontri fuori allo stadio e gara rinviata, ci sono anche dei feriti: ecco cosa è successo in questi minuti, prima della decisione ufficiale.

Scene tristi e pesanti quelle alle quali si sta assistendo in questi minuti all’esterno dello stadio, a causa dei numerosi e reiterati scontri tra i tifosi che stanno generando delle conseguenze di non poco conto nell’attesa e sentitissima sfida, che non poche ripercussioni potrebbe avere anche ai fini del campionato e delle rispettive corse delle due squadre in campo.

Sporting Lisbona
Tifosi (Lapresse) – asromalive.it

Non è certamente, purtroppo, la prima volta in cui si assiste a scene di violenza e scontri in ambito sportivo, coinvolgendo tifosi e frange caldissime di ultras che, nell’ennesima occasione, stanno palesando atteggiamenti ben lungi da quei valori sportivi che dovrebbero essere sottintesi al calcio e non solo. Le immagini parlano chiarissimo e lasciano intendere facilmente il motivo per il quale sia stata maturata una presa di posizione forte ma necessaria.

Scontri fuori lo stadio e gara ‘rinviata’: sta succedendo di tutto in Portogallo

Quella di stasera, infatti, doveva essere una semplice partita di calcio tra Famalicao e Sporting Lisbona, più che interessante da un punto di vista sportivo alla luce della corsa serrata per il primo posto in classifica, attualmente occupato proprio dagli uomini di Amorim, cui seguono Benfica e Porto a uno e cinque punti di distanza.

Sporting Lisbona
Ruben Amorim (Lapresse) – asromalive.it

La sfida, programmata alle 19 locali, aveva la giusta quantità di ingredienti per rivelarsi attirante e interessante, anche alla luce della necessità dei padroni di casa, attualmente ottavi, di invertire una tendenza che li ha visti perdere nelle ultime due uscite. Per ora, però, si sta parlando di tutt’altro, con gli scontri fuori lo stadio che hanno generato feriti e comportato l’intervento immediato delle ambulanze.

La 20esima giornata di Liga portoghese, inizialmente programmata alle 18, era stata già spostata di un’ora ma, a circa sessanta minuti dal previsto fischio iniziale, la situazione lasciava intendere come difficilmente le tempistiche sarebbero state rispettate: a confermarlo le immagini di Sport Tv che restituiscono uno stadio tristemente e violentemente vuoto. Alla luce di quanto accaduto, la partita è stata alla fine rinviata alla giornata di domani, domenica 4 febbraio. Da stabilire ancora l’orario.

Impostazioni privacy