Mourinho in panchina dopo la finale: scelta fatta, fugato ogni dubbio

Il tam tam mediatico relativo al futuro di José Mourinho continua ad essere una traccia importante da monitorare con estrema attenzione.

Nonostante il suo esonero si sia consumato ormai da diverse settimane, José Mourinho continua a far parlare di sé senza soluzione di continuità. L’allenatore portoghese, dopo la decisione dei Friedkin di sollevarlo dall’incarico, non ha ancora preso una decisione definitiva. Le proposte, vere o presunte, di certo non mancano. Ragion per cui si preannunciano settimane molto calde su questo fronte.

Mourinho in panchina dopo la finale: scelta fatta, fugato ogni dubbio
José Mourinho (LaPresse) – Asromalive.it

Dopo il no alla proposta dell’Al Shabab, lo Special One è stato accostato, tra le altre, anche al Barcellona. I blaugrana, però, sembrerebbero essere orientati su altri profili. Nelle ultime ore, inoltre, non sono passate inosservate le voci che vorrebbero il tecnico portoghese nuovamente su una panchina di Premier League. I rumours legati ad un eventuale ritorno di fiamma in chiave Manchester United stanno spopolando su diversi tabloid britannici. Nonostante la posizione di ten Hag sia tutto fuorché che solida, però, anche in questo caso le chances di un clamoroso ritorno di Mou all’ombra dell’Old Trafford non sembrano essere molto concrete.

Mourinho-Chelsea, dall’Inghilterra: non ci sono margini

L’appeal di Mourinho in Premier League, però, potrebbe rappresentare una traccia da monitorare con attenzione. Un altro top club che non sta attraversando un periodo facile (ormai da anni) è il Chelsea. La panchina di Pochettino non è a rischio ma è inevitabile che, nel caso in cui i londinesi non dovessero riuscire ad invertire la rotta, un eventuale esonero dell’ex Psg non rappresenterebbe un’ipotesi inverosimile.

Mourinho in panchina dopo la finale: scelta fatta, fugato ogni dubbio
Mourinho (LaPresse) – Asromalive.it

Sull’argomento si è espresso anche il portale football.london. Secondo quanto riferito, almeno per il momento la proprietà dei Blues non pensa ad un ribaltone della propria guida tecnica. Tuttavia saranno i risultati ad imprimere una decisione più chiara. A tal proposito, il nuovo confronto con il Liverpool in programma il 25 febbraio e valido per la finale di Coppa di Lega potrebbe rappresentare un autentico spartiacque e accelerare o spegnere del tutto le voci che si rincorrono in casa Chelsea. Ad ogni modo, anche in caso di esonero di Pochettino, il Chelsea non ha messo la candidatura di Mourinho in cima alla lista delle sue priorità. Tutt’altro. Il cambio di proprietà al vertice del club londinese è probabilmente la motivazione più stringente che di fatto sembra chiudere le porte al ritorno di Mou a Londra. Almeno per adesso. Staremo a vedere cosa succederà.

Impostazioni privacy