Rescissione e firma UFFICIALE: 22 milioni in Serie A

Rescissione e firma ufficiale del nuovo contratto: la Serie A ha un nuovo sponsor e abbandona quello storico. Ecco quello che è successo 

Una rivoluzione, venticinque anni dopo. La Serie A cambia, e lo fa ufficialmente un quarto di secolo dopo aver portato il nome Tim. L’assemblea dei club che si è tenuta oggi a Milano ha infatti deciso di accettare – riporta Calcio e Finanza – la proposta arrivata da Eni, la multinazionale guidata dall’amministratore delegato Claudio Descalzi.

Rescissione e firma UFFICIALE: 22 milioni in Serie A
La Serie A non si chiamerà più Tim (Lapresse) – Asromalive.it

Cambia, insomma, il title sponsor della massima serie italiana che non si chiamerà più Serie A Tim ma Serie A-Enilive. Un accordo che, a quanto pare, avrà una durata di tre anni e come cifre la massima serie dovrebbe incassare 22milioni di euro in media per un triennio. Il tutto ovviamente dalla prossima annata.

Rescissione con Tim, sarà Serie A-Enilive

Ad ufficializzare l’accordo ci ha pensato la stessa Eni attraverso una nota. “Enilive, la società di Eni dedicata ai prodotti e ai servizi per la mobilità, sarà Title sponsor della Serie A dal campionato 2024/25, per tre stagioni”, si legge nel comunicato di Eni.

Rescissione e firma UFFICIALE: 22 milioni in Serie A
Lorenzo Casini, presidente della Lega di Serie A (Lapresse) – Asromalive.it
«Nell’ambito dell’accordo, Enilive darà il suo contributo al mondo del calcio attraverso l’introduzione di soluzioni per una mobilità sempre più sostenibile. Enilive esprime grande entusiasmo per l’avvio della partnership con la Lega Serie A, che consentirà alla società di essere sempre più vicina a tutti gli italiani, e di far conoscere il nuovo brand e la trasformazione che esso rappresenta ai milioni di clienti che ogni giorno già frequentano e vivono la nostra capillare rete di stazioni di servizio» si legge a conclusione della nota ufficiale. Insomma, la rivoluzione è partita.
Impostazioni privacy