Svolta Roma, scelto il nuovo DS: i Friedkin chiudono il cerchio

Roma, manca l’ultima parola dei Friedkin per suggellare anche definitivamente l’affare che sta portando avanti in prima persona Lina Souloukou. La situazione.

La scelta di Tiago Pinto di chiudere anzitempo la sua parentesi alla Roma è stato uno degli eventi più impattanti in casa giallorossa delle scorse settimane. Non l’unico, visto che a stretto giro di posta i Friedkin avrebbero deciso di esonerare José Mourinho, affidando contestualmente a Daniele De Rossi le redini della panchina.

Svolta Roma, scelto il nuovo DS: i Friedkin chiudono il cerchio
Friedkin (LaPresse) – Asromalive.it

Ragion per cui ormai da tempo a calamitare l’attenzione mediatica è il nome del nuovo DS con il quale far ripartire un progetto che negli ultimi anni ha navigato tra alti e bassi. Non sono pochi i profili che – direttamente o indirettamente – sono stati accostati alla Roma negli ultimi giorni. Quello sul quale sembra esserci una generale convergenza di vedute, però, risponde al nome di François Modesto. A tal proposito sono degne di nota le ultime indiscrezioni rilanciate da Il Corriere dello Sport. Secondo quanto evidenziato, infatti, la Roma avrebbe individuato in Modesto il nuovo direttore sportivo. A caldeggiare la candidatura dell’uomo mercato del Monza è soprattutto la CEO Lina Souloukou che aveva già avuto dei contatti con l’ex collega ai tempi dell’Olympiakos quando tutto lasciava presagire ad un addio di Tiago Pinto.

Roma, Modesto in pole per il ruolo di DS

I primi contatti esplorativi si erano chiusi con una promessa: il desiderio di riaggiornarsi nel momento in cui i tempi per iniziare una nuova collaborazione fossero diventati maturi. Sotto questo punto di vista il cerchio ormai sembra in procinto di chiudersi.

Svolta Roma, scelto il nuovo DS: i Friedkin chiudono il cerchio
Modesto (LaPresse) – Asromalive.it

Dopo aver sondato – tra gli altri – anche Florian Maurice, la Roma ha deciso di affondare il colpo per Modesto, immediatamente balzato in cima alla lista dei desideri giallorossa. Per chiudere definitivamente l’accordo, però, manca ancora il sì dei Friedkin che dal canto loro non vogliono ulteriormente procrastinare una decisione comunque di rilievo nell’economia della programmazione futura. Una volta chiusa la trattativa per il nuovo direttore sportivo, la Roma comincerà a programmare le prossime mosse. A quel punto la priorità diventerà la scelta dell’allenatore per la prossima stagione. Tuttavia, va rimarcato come la sempre più probabile scelta di Modesto non presupponga un’inevitabile inversione di rotta su Palladino. Daniele De Rossi ha il tempo per convincere tutti e guadagnarsi la riconferma. Si prospettano mesi molto movimentati in casa Roma. Il campo la farà da padrone, ma le mosse dietro alla scrivania segneranno un solco profondo sulle strategie future.

Impostazioni privacy