De Rossi ritrova un campione del mondo: nuovo esonero in Serie A

Esonero e gran ritorno in Serie A prima della Roma, la sconfitta potrebbe essere decisiva per il futuro del grande ex. 

Sono state settimane certamente movimentate su plurimi fronti, in campo nazionale e non solo. Ne sa qualcosa la stessa Roma, distintasi nell’ultimo mese per una felice inversione di tendenza che, oltre a permettere di centrare l’approdo agli ottavi di finale di Europa League, ha visto la nuova squadra di De Rossi palesare crescita e aumento di stima e consapevolezza, mettendo alle spalle le grandi difficoltà che avevano contraddistinto l’ultima parentesi con Mourinho in panchina.

Roma
Daniele De Rossi (Lapresse) – asromalive.it

Quello dello Special One è stato uno dei tanti esoneri che hanno alimentato attenzioni e rumors in Serie A, unitamente ad una situazione europea altrettanto dinamica e intrigante, che non poco peso potrebbe avere ai fini di quel valzer di panchine più che preventivabile a fine anno, tra le fila del nostro campionato e non solo. Da Xavi ad Arteta, passando per l’annuncio di Klopp o l’ufficialità dell’addio a fine stagione di Tuchel dopo le recenti ed evidenti difficoltà al Bayern Monaco. Questi i filoni principali di una narrazione che coinvolge anche la stessa Roma e personaggi a più riprese accostati ai giallorossi e al nostro campionato, tra cui Antonio Conte.

Restando sul presente e ricordando del grande peso che questo potrebbe assumere ai fini delle prossime decisioni dei Friedkin sul futuro delle prossime progettualità giallorosse, che passeranno ovviamente anche dalla sentenza finale sull’allenatore, in queste ultime ore si stanno registrando alcuni importanti fervori che potrebbero a breve portare ad altre importanti novità.

Sassuolo in caduta libera, Grosso e Gattuso al posto di Bigica: le ultime

Oltre ai cambiamenti che hanno toccato le nobilissime realtà europee di cui detto sopra, una certa attenzione è stata registrata anche tra le fila più nobili della Serie A, come ci ricordano le stesse vicende in casa Napoli e Roma nel recente passato. Nella giornata odierna, però, proprio l’operato della squadra di Calzona potrebbe fungere da matrice ad altri scossoni, riguardanti questa volta il Sassuolo.

Sassuolo-Napoli
Emiliano Bigica all’esordio in panchina per Sassuolo-Napoli

In caduta libera da diverse settimane, la squadra neroverde non è più affidata a Dionisi dopo la sconfitta di domenica scorsa contro l’Empoli. La panchina, momentaneamente, è stata affidata al tecnico della Primavera, Emiliano Bigica, che ha esordito con una sonora sconfitta per sei a uno contro il Napoli. La scarsità di prestazione e la necessità di dover lottare fino alla fine per evitare una cadetteria impronosticabile dai più a inizio anno sta aumentando il corpo di riflessioni in seno alla società.

In particolar modo, come riferito da Calciomercato.it il ruolo di Bigica potrebbe terminare prima della conclusione stagionale: in casa Sassuolo, infatti, si stanno sondando plurimi nomi, con quello di Fabio Grosso che vanta ancora una certa precedenza rispetto a Gennaro Gattuso. Ambedue esonerati, rispettivamente da Lione e Olympique Marsiglia, figurano in corpo di possibili sostituti di Dionisi e del momentaneo Bigica che comprende anche Ballardini e Semplici.

Seguiranno con ogni probabilità novità, con un occhio di riguardo anche da parte del mondo giallorosso, atteso da un mese di marzo intenso quanto potenzialmente determinante da plurimi punti di vista, che prevede in data 17 l’incrocio casalingo proprio contro Pinamonti e compagni.

Impostazioni privacy