Big penalizzata in classifica: ci sono le prove

Big penalizzata in classifica: un’inchiesta esclusiva porta in evidenza le prove della questione. E adesso anche un’esclusione dal campionato non sembra essere così remota

Tempi durissimi. Con la mannaia del Fair Play Finanziario ma anche delle indagini che si sta abbattendo in maniera pesantissima sulla società. E tutto quello che fino a poco tempo fa sembrava forse un poco aleatorio, con una penalizzazione o forse anche un’esclusione del campionato, inizia a prendere piede anche in maniera abbastanza importante.

PenalizzazBig penalizzata in classifica: un'inchiesta esclusiva porta in evidenza le prove della questione. E adesso anche un'esclusione dal campionato non sembra essere così remotaione UFFICIALE: la società ha ammesso tutto
Martello giudice (Ansafoto) – Asromalive.it

A rivelare quello che sta succedendo dentro al Chelsea ci ha pensato in questi minuti il Guardian, uno dei più importanti quotidiani inglesi. Vengono messi nero su bianco infatti alcuni pagamenti dal valore di decine di milioni di sterline fatti nell’arco di un decennio attraverso delle società offshore appartenenti all’ex patron Abramovich, che ha lasciato dopo l’invasione russa in Ucraina. “Le transazioni in questione – si legge – sembrano essere state a beneficio del Chelsea, sollevando dubbi sul fatto che siano state dichiarate nei conti presentati agli organi di governo del calcio.

Chelsea penalizzato, ecco la situazione

Al Guardian, la Football Association ha confermato che sta indagando sul club londinese, senza dimenticare nemmeno che la Uefa ha già multato la società per 8,6milioni di sterline.

Big penalizzata in classifica: ci sono le prove
Il Chelsea rischia grosso (Lapresse) – Asromalive.it

Ma chi sarebbero i beneficiari di questi pagamenti? Il Guardian scrive: “Sembrano includere l’agente di Eden Hazard, un socio dell’allenatore vincitore del titolo Antonio Conte e funzionari del Chelsea FC. Altri pagamenti sembrano essere stati collegati all’acquisto dei giocatori Willian e Samuel Eto’o“. Insomma, il rischio di una pesantissima penalizzazione è sempre più sicuro. E anche un’esclusione del campionato è da tenere in considerazione. Ma i tempi non saranno comunque ristretti.

Impostazioni privacy