Inter, mercato bloccato: una mazzata dopo l’altra

Inter, mercato bloccato: dopo le parole di ieri del presidente Zhang, arriva un’altra mazzata per i nerazzurri che potrebbero non avere la possibilità né di prendere qualcuno né di fare rinnovi

La questione è abbastanza delicata. Perché alla fine si è arrivato a quello che probabilmente nessun tifoso interista sperava: Zhang è ad un giorno dal cedere la mano. Se entro domani il presidente dell’Inter non riuscisse a rientrare dal prestito con Oaktree, allora il fondo prenderà in mano le redini del club nerazzurro.

Inter, mercato bloccato: una mazzata dopo l'altra
Zhang (Lapresse) – Asromalive.it

Il comunicato di ieri è stato duro da digerire per i tifosi nerazzurri, che oggi festeggeranno lo scudetto a San Siro subito dopo la sfida contro la Lazio. Una nota, quella della società, che ha messo a rischio anche la “stabilità del club“. Questo si è letto. A questo punto, comunque, non si dovrebbe arrivare, anche perché l’obiettivo di Oaktree è quello di rientrare dei soldi cedendo il club al miglior offerente. Non c’è, a quanto pare, un rischio fallimento. Certo è, però, che al momento il mercato è tutto bloccato, sia per quanto riguarda gli arrivi, sia per quanto riguarda i possibili rinnovi contrattuali.

L’Inter rischia di perdere Lautaro e Barella

Difficilmente, in questo momento di gestione ordinaria – si legge sulla Gazzetta dello Sport – potranno essere fatti degli annunci ufficiali. Quindi niente Zielinski, per il momento, e nemmeno Taremi. Ma quello che preoccupa di più i tifosi della squadra che ha vinto lo scudetto, è sicuramente la questione relativa ai rinnovi. Ce ne sono in ballo due anche abbastanza importanti: Lautaro Martinez e Barella.

Inter, mercato bloccato: una mazzata dopo l'altra
Lautaro (Lapresse) – Asromalive.it

Non ci potranno essere accelerate, ovviamente. Anche perché non si sa chi sarà il nuovo proprietario dell’Inter. E questo mette effettivamente a rischio la permanenza dei due giocatori all’Inter nelle prossime stagioni. Ovvio che si dovrà trovare, principalmente, qualcuno pronto a investire nel club, e poi si dovrà capire, soprattutto, quali saranno le intenzioni. Se continuare a portare avanti una squadra che sta dimostrando di essere forte e di poter competere ad altissimi livelli, oppure cercare di rientrare subito dai soldi messi per prendere le redini. E tutto questo può succedere solamente in un modo: vendendo i pezzi pregiati. Sono ore davvero caldissime.

Impostazioni privacy