La grande ex scippa Ghisolfi: addio Roma

Spiacevoli notizie giungono a Trigoria, per via di un convinto tentativo di un club estero nei confronti di un obiettivo giallorosso

Nonostante la prolungata assenza di un direttore sportivo utile  a comunicare necessità e future strategie in termini di calciomercato, i sostenitori giallorossi hanno ormai compreso a fondo quali siano le lacune da colmare nel corse della prossima sessione calciomercato.

Daniele De Rossi (Ansafoto) – Asromalive.it

Nel lento e faticoso percorso di comprensione delle esigenze dello scacchiere giallorosso, un importante contributo proviene inevitabilmente dalla mente di Daniele De Rossi, il quale ha spesso manifestato tra le righe le proprie velleità in termini di operazioni in entrata e in uscita.

Insieme a quello offensivo, il reparto che più di tutti sarà soggetto ad un convinto restyling è senza dubbio alcuno quello difensivo, per via di una serie di partenze inevitabili. In tal senso emergono importanti novità riguardanti uno degli obiettivi più chiacchierati tra i corridoi del centro sportivo Fulvio Bernardini.

Il Lens punta forte su Solet, la Roma resta a guardare

Giungono voci piuttosto rumorose su quello che parrebbe essere un convinto tentativo di acquisizione del cartellino di Oumar Solet da parte dell’RC Lens. Il club francese – nel quale ha militato anche lo stesso Ghisolfi in qualità di coordinatore sportivo – non ha intenzione di duellare nel fango con le svariate società interessate al difensore francese e, difatti, sarebbe giunta sulla scrivania dell’RB Salisburgo – attuali proprietari del cartellino – un’offerta di 13 milioni di euro più 2 di bonus.

Omar Solet (Ansafoto) – Asromalive.it

L’informazione diffusa da chribo sul proprio account X(Twitter) non farà di certo la felicità di Napoli, Inter e Roma, tutte particolarmente intrigate dalla figura del 22 del Salisburgo. Parliamo di un calciatore sorprendentemente agile e rapido se si considera una stazza da vero e proprio gigante, dotato persino di qualità tecniche poco diffuse tra i colleghi di reparto. Insomma… un difensore centrale moderno, perfettamente in linea con quanto occorre a Daniele De Rossi per sopperire alla scontata partenza di Dean Huijsen e al probabile addio di Chris Smalling.

Impostazioni privacy