Delusione De Rossi e incontro con Ghisolfi: “Non dobbiamo guardare in faccia nessuno”

Empoli-Roma, le parole di Daniele De Rossi

La differenza la fanno tante cose nel calcio, non ci dobbiamo prendere la medaglia per aver fatto una partita seria. Ci sono tante cose da migliorare, a partire dalla difesa o dal troppo possesso palla con pochi tiri. A questo livello paghi determinate situazioni, abbiamo subito tanti contropiede. Una partita del genere doveva finire in modo facile con un due a uno per noi, in uno dei tanti contropiedi che abbiamo avuto“.

Empoli-Roma
Daniele De Rossi (Lapresse) – asromalive.it

Valuteremo tante cose, Il gol finale è un discorso che non si può fare, nemmeno con una difesa a quattro. In Serie A non possiamo prendere un gol così. Oltre alle riflessioni in società per la costruzione della nuova squadra, dico che è una cosa che mi fa male concludere così la partita. Non è un discorso legato ai risultati della Lazio o nei confronti dell’Empoli”.

“Ho trascorso un pomeriggio con Ghisolfi, abbiamo parlato di costruzione della rosa e abbiamo fatto qualche nome. C’è stata sintonia, dovremo capire anche le disponibilità economiche: forse stasera è prematuro e irrispettoso parlare di questo. La partita di stasera non si può perdere, se vogliamo pensare di diventare grandi”. “Non penso che Di Francesco voglia sentire un mio messaggio. Io avrei giocato la partita anche se avessi giocato contro di lui o con l’Udinese. Si tratta del nostro lavoro, ma non meritava di retrocedere per il gioco che hanno fatto. Non dobbiamo guardare in faccia a nessuno, ma il fatto che questo gol che abbiamo preso punisca un ragazzo come Di Francesco mi fa ancora più male”.

 

Impostazioni privacy