Non solo Lukaku, il diktat di Conte inguaia la Roma

A poche settimane dall’incombente calciomercato estivo, iniziano a scaldarsi gli animi tra le dirigenze e le panchine del bel paese.

Una volta che anche il recupero tra Atalanta e Fiorentina sarà stato consumato nel corso del prossimo weekend il campionato di Serie A 2023/24 sarà ufficialmente chiuso e ciò, per tifosi e addetti ai lavori significa soltanto una cosa: il calciomercato è vicino.

In realtà, come ben saprete, il mercato calcistico non muore mai, neanche nei momenti più delicati della stagione, poiché le dirigenze di tutta Europa (e non solo) non possono permettersi di giungere all’apertura delle varie finestre di mercato senza aver vagliato ogni possibile ipotesi, monitorando senza soluzione di continuità tanto gli affari interni, quanto i possibili innesti provenienti dalle altre società.

Conte Lukaku (Ansafoto) – Asromalive.it

A maggior ragione, a poco più di un mese dall’apertura ufficiale del calciomercato estivo, è risaputo come i vertici dei vari club inizino a scalpitare per definire con cura le operazioni da effettuare nel corso delle prossime settimane. Non è un caso che, in alcuni casi, ci si ritrovi all’apertura ufficiale del mercato con svariati trasferimenti sostanzialmente già confermati, a cui, dopo i colloqui e gli accordi stretti durante la primavera, occorre semplicemente l’ufficialità.

Ecco quindi che Ghisolfi, dopo esser definitivamente sbarcato nella città eterna, avrà un gran da fare, visto e considerato il profondo restyling che attende la Roma di Daniele De Rossi. Tra prestiti in bilico, contratti in scadenza e potenziali valutazioni di calciatori ancora sotto contratto, il DS francese si troverà costretto a riempire svariati buchi. Una situazione apparentemente scomoda, che tuttavia potrebbe permettere al nuovo DS e allo stesso Daniele De Rossi di imporre immediatamente il proprio timbro sulla rosa giallorossa. Ecco che, in tal senso, giungono nuove indiscrezioni su uno degli obiettivi più chiacchierati nei corridoi del centro sportivo Fulvio Bernardini.

Conte considera incedibile Di Lorenzo

Quella dell’esterno difensivo è con grande probabilità la figura più richiesta attualmente a Trigoria, viste le numerose partenze e i modesti (per non dire deludenti) rendimenti di alcune pedine dello scacchiere giallorosso. Anche astenendosi dall’elenco dei bocciati in questa zona del campo, possiamo certamente evidenziare come Rasmus Kristensen e Leonardo Spinazzola siano già con un piede fuori dai cancelli di Trigoria, a causa di un contratto in scadenza nel caso di Spinazzola e di un improbabile riscatto per il terzino danese.

Ecco dunque che, tra i vari nomi orbitati intorno al pianeta Roma è comparso anche quello di Giovanni Di Lorenzo, attuale capitano del Napoli in rotta di collisione con il DS Manna. Il colloquio consumato con Manna avrebbe convinto Di Lorenzo a ragionare sull’addio ai partenopei, ma nelle scorse ore pare emerso un inaspettato sviluppo, in grado di spostare realmente gli equilibri del calciomercato azzurro.

Giovanni Di Lorenzo (Ansafoto) – Asromalive.it

Antonio Conte, ormai a pochi passi dalla definitiva conferma come nuovo allenatore del Napoli, avrebbe immediatamente avanzato alcune pretese, tra le quali spicca senza dubbio quella relativa a Romelu Lukaku e al terzino classe ’93. L’ex allenatore della Juventus – anch’essa interessata a Di Lorenzo – secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio sul suo account X(Twitter) avrebbe inserito il numero 22 nella lista degli incedibili e, nelle scorse ore, avrebbe recapitato tale desiderio direttamente alla scrivania del DS Manna.

Difficile avanzare una previsione sull’avvenire del capitano partenopeo, anche e soprattutto considerando che, dopo aver preso coscienza della scarsa volontà del Napoli di trattenerlo (De Laurentiis non ascolterà offerte sotto i 20 milioni), Di Lorenzo abbia iniziato dei colloqui con alcuni top club in giro per l’Europa.

Impostazioni privacy