Nuovo bomber con la clausola: 40 milioni e via libera Roma

Le strategie di calciomercato di Milan e Roma sono inevitabilmente destinate a influenzarsi a vicenda. Ecco le ultime sulla ricerca di un post Lukaku

Difficile immaginare un Daniele De Rossi sereno rispetto a quello che sarà il reparto offensivo giallorosso tra poche settimane. Gli armadietti di Romelu Lukaku e Sardar Azmoun iniziano a svuotarsi sotto le pressanti voci che ne allontanano il riscatto, la fantomatica clausola presente nel contratto di Paulo Dybala continua a preoccupare i sostenitori capitolini e, anche nel caso in cui il fuoriclasse argentino dovesse restare nella capitale a dare ulteriori pensieri ai tifosi ci starebbe una condizione fisica a dir poco precaria.

Daniele De Rossi (LaPresse) – Asromalive.it

È vero… vi sono la piacevole parabola ascendente di Tommaso Baldanzi, la costanza e fedeltà di Stephan El Shaarawy e gli incoraggianti segnali di recupero inviati da Tammy Abraham, ma è indubbio che Ghisolfi e DDR debbano rapidamente individuare le pedine in entrata su cui puntare forte all’apertura della finestra estiva del calciomercato.

Se consideriamo che i giallorossi non dovranno più generare oltre 30 milioni di plusvalenze entro giugno, che alcune sovrabbondanze della rosa verranno convertite in capitale e che l’esoso ingaggio di Lukaku (o anche dello stesso Renato Sanches) non peserà più sul bilancio giallorosso, ecco che immaginare un colpo di medie dimensioni per sostituire il gigante belga diviene legittimo. In tal senso, nelle scorse ore sono emerse nuove indiscrezioni in grado di schiarire il cielo del calciomercato giallorosso.

Milan punta forte su Zirkzee, la Roma monitora David e Guirassy

Come spesso accade, il calciomercato delle dirette concorrenti in campionato potrebbe scuotere e influenzare concretamente quello dei capitolini, i cui obiettivi spesso coincidono con altre società nostrane. Se immaginate una big a cui occorre un centravanti non passerà troppo tempo prima che vi venga il Milan, vista e considerata la partenza ormai confermata di Olivier Giroud.

Ecco dunque che Roma e Milan condividono svariati nomi presenti sui taccuini dei propri direttori sportivi e, gli affari dell’una modificheranno realmente le priorità dell’altra. In questo caso sarebbe il Milan a dettare la linea strategica della Roma, poiché, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il nome di Joshua Zirkzee inizia a divenire piuttosto frequente tra i corridoi di Milanello.

Il Milan ha intenzione di fornire a Fonseca un centravanti non soltanto in grado di buttare la palla oltre la linea della porta, ma anche e soprattutto propenso alla tessitura di complesse trame insieme ai compagni. Il gioiello olandese di Thiago Motta, difatti, diviene spesso un vero e proprio regista offensivo, capace, nonostante la stazza proibitiva, di danzare con il pallone tra le linee avversarie. Una caratteristica particolarmente apprezzata dal tecnico portoghese, come l’esperienza maturata insieme ad Edin Dzeko a Roma può facilmente testimoniare. Difatti, il cigno di Sarajevo è probabilmente uno degli esempi più fulgidi ed esemplificativi della possibilità per una punta di divenire un leader tecnico.

Joshua Zirkzee (Ansafoto) – Asromalive.it

È scontato specificare come sulla strada che da Milanello porta a Zirkzee ci sia un ostacolo piuttosto ingombrante, che risponde al nome di Thiago Motta. Il tecnico bianconero – mancano solo le ufficialità per poterlo definire tale – parrebbe naturalmente intenzionato a portarsi il raffinato gigante olandese a Vinovo.

Vi è tuttavia da considerare la presenza di un certo Dusan Vlahovic che – al netto della rinomata sintonia manifestata da Zirzkzee con il sistema di gioco di Motta – non potrà certamente ritrovarsi in panchina dopo aver ampiamente dimostrato di poter divenire protagonista assoluto della Vecchia Signora, persino all’interno di un sistema di gioco stanco e polveroso come quello messo in campo da Massimiliano Allegri.

Nel caso in cui la presenza di Vlahovic riesca a dissuadere i vertici bianconeri dall’acquisto di Zirkzee, ecco che i rossoneri troverebbero, almeno in Italia, strada libera per pagare la clausola di 40 milioni dell’olandese. Una prospettiva che permetterebbe alla Roma di guardare a Serhou Guirassy (attualmente in forze allo Stoccarda, a cui è legato da una clausola da 17,5 milioni) e Jonathan David (il Lille non considererà offerte sotto i 20 milioni) senza l’opprimente figura di Milanello a fare ombra sulle suggestioni giallorosse.

Impostazioni privacy