Sì allo scambio con la Juve: Simeone fa saltare la Roma

Sì allo scambio con la Juventus: Simeone fa saltare il colpo grosso alla Roma. Ecco la situazione che si potrebbe creare anche con l’arrivo di Conte

Antonio Conte, che quasi sicuramente sarà il prossimo allenatore del Napoli, potrebbe cambiare le carte in tavola. Un tecnico come lui vuole una squadra pronta, subito costruita per vincere. Ecco perché gli azzurri potrebbero tornare forti su Federico Chiesa.

Sì allo scambio con la Juve: Simeone fa saltare la Roma
Giuntoli (Lapresse) – Asromalive.it

Al momento le attenzioni del mercato sono tutte rivolte verso l’attaccante della Juventus, che ha un contratto in scadenza nel 2025, e che al momento è in trattativa per il rinnovo. Ma come sappiamo, e come vi abbiamo raccontato, Thiago Motta non è che sia così convinto di affidare le sorti dell’attacco al numero 7. Da qui si aprono degli scenari sicuramente importanti, di quelli che possono cambiare le carte in tavola, di quelli che potrebbero anche portare ad un addio anticipato rispetto alla naturale scadenza del contratto. Vi abbiamo raccontato come sul giocatore ci sia la Roma, con De Rossi che lo vorrebbe alle sue dipendenze. Anche se non sarà facile.

Calciomercato Roma, anche il Napoli su Chiesa

In tutto questo come detto non è nemmeno da sottovalutare l’interesse del Napoli. E sulla formula dell’operazione, intervenendo oggi ai microfoni di Tvplay.it, ha detto la sua il giornalista di Radio Marte Dario Sarnataro.

Sì allo scambio con la Juve: Simeone fa saltare la Roma
Chiesa (Lapresse) – Asromalive.it

“Quindici milioni di euro e Simeone per Chiesa? Lo farei. Anche perché mi aspetto che Conte giochi con tre punte se dovesse rimanere anche Kvaratskhelia” ha detto il giornalista. Quindi l’ipotesi di inserire una contropartita tecnica nell’operazione non è del tutto da scartare. Anche se bisogna evidentemente capire quali saranno le reali intenzioni bianconere. Se monetizzare del tutto oppure magari accettare un elemento che potrebbe avere un senso nella rosa di Thiago Motta. Anche se, di centravanti centrali, con Vlahovic e Milik, forse la Juve non ne ha bisogno.

Impostazioni privacy