Asso nella manica Ghisolfi: un campione d’Italia per la Roma | ASRL

Iniziano a prendere corpo le strategie di calciomercato di Florent Ghisolfi, nuovo direttore dell’area tecnica della Roma

In attesa di risolvere le ultime beghe burocratiche per liberarsi definitivamente dal Nizza e prendere effettivamente possesso del suo ufficio nella capitale, Florent Ghisolfi sta già tessendo le trame da remoto per costruire la Roma del futuro. Su input di Daniele De Rossi, il dirigente francese ha già le idee chiare su quali siano le necessità più impellenti per lanciare un assalto più credibile alla qualificazione in Champions League il prossimo anno.

Asso nella manica Ghisolfi: un campione d'Italia per la Roma
Beppe Marotta (Lapresse) – asromalive.it

L’allenatore giallorosso ha chiesto giocatori che abbiano fame, ma anche profili con un maggior dinamismo e con la capacità di saltare l’uomo con maggiore facilità rispetto ai calciatori attualmente in rosa. Due esterni difensivi, un centrale, uno o due centrocampisti di gamba, l’eventuale erede di Ronelu Lukaku e un vice Svilar rappresentano il minimo sindacale per l’ex capitano romanista, voglioso di costruire le basi per un’era di successi insieme al nuovo direttore dell’area tecnica.

Dall’Inter alla Roma: occhio allo scambio

Per quanto riguarda l’erede di Rui Patricio, in scadenza il prossimo 30 giugno, la decisione di puntare su Svilar come titolare del futuro ha consigliato di mettere nei radar una serie di profili low cost, per dedicare cifre più sostanziose del budget in altri settori del campo dove si ha bisogno di titolari a tutti gli effetti. Nelle ultime ore, secondo quanto appreso da Asromalive.it, è emerso anche il nome di un campione d’Italia con l’Inter. Stiamo parlando di Emil Audero che, reduce da un anno in prestito al club nerazzurro, ad oggi non sembra in odore di riscatto.

Dall'Inter alla Roma: occhio allo scambio
Emil Audero (Lapresse) – asromalive.it

Piero Ausilio e Beppe Marotta, infatti, già da tempo stanno trattando Bento dell’Athletico Paranaense e non sembrano intenzionati a versare alla Sampdoria i 6 milioni di euro necessari per esercitare il diritto di riscatto. L’ex Juventus è un obiettivo sensibile del Como, che non esclude tuttavia di confermare Semper nell’anno del grande ritorno in Serie A. Secondo quanto appreso dalla nostra redazione, il dossier del 27enne è finito anche sulle scrivanie di Trigoria, dove sta per rientrare Ebrima Darboe, reduce da un’ottima esperienza in blucerchiato (14 presenze, 2 gol e 1 assist in quattro mesi). Il centrocampista non disdegnerebbe un ritorno a Genova e potrebbe essere anche il grimaldello per impostare un’operazione quasi a costo zero con il club ligure.

Impostazioni privacy