Conte lo manda alla Roma: De Rossi mette la freccia

Con il calciomercato in rapido avvicinamento, non accennano a calmierarsi le voci intorno agli acquisti della Roma 

Il mercato si avvicina, Ghisolfi è dentro Trigoria, la Roma non dovrà più far risultare 40 milioni di plusvalenza entro giugno e Daniele De Rossi parrebbe avere le idee chiare… Insomma, tutti gli ingredienti per un calciomercato con il botto ci sono e i tifosi giallorossi non possono che attendere con ansia il primo luglio, quando tutte le insistenti voci sul calciomercato giallorosso potranno finalmente trovare riscontri nelle mosse dei vertici capitolini.

Il nuovo direttore tecnico francese non poteva insidiarsi in condizioni più favorevoli, viste le numerose uscite in programma, che forniranno la possibilità a DDR di ritrovarsi ai blocchi di partenza della Serie A 24/25 con una rosa sensibilmente più compatibile con le proprie velleità tecnico-tattiche.

Conte lo manda alla Roma: De Rossi mette la freccia
Daniele De Rossi e Antonio Conte (Ansafoto) – Asromalive.it

Sino ad ora, infatti, il comandante di Ostia si è barcamenato con il materiale a disposizione che, seppur di innegabile qualità, era stato selezionato e cucito intorno alle richieste di José Mourinho, il cui sistema di gioco poco ha a che fare con quello di DDR.

Un esempio su tutti? Beh, come reso noto dallo stesso De Rossi in più di un’occasione, la penuria in termini di esterni offensivi in grado di donare profondità alla manovra, di certo non giovava alla concretizzazione della propria visione. In tal senso, oltre alle rumorose voci riguardanti il futuro di Federico Chiesa, ecco che tra i corridoi del centro sportivo Fulvio Bernardini si fa spazio un altro nome.

Politano sul taccuino di Ghisolfi

Nonostante un contratto in scadenza a giugno del 2027, l’avvenire di Matteo Politano a Napoli è tutt’altro che certo. Nelle scorse settimane infatti si sono susseguite una serie di voci in merito alla possibilità di per gli azzurri di De Laurentiis di veder partire il talento nato a Roma nel 1993. Nonostante un’annata innegabilmente caotica per il Napoli, l’esterno offensivo romano ha comunque chiuso con dei numeri dignitosi. Per lui otto marcature e otto assist in 37 presenze, con il 70% di minuti giocati.

Matteo Politano (Ansafoto) – Asromalive.it

Cresciuto nelle giovanili della Roma, il suo sarebbe un profilo piuttosto puntuale per quanto concerne le sopracitate esigenze di DDR, grazie alla capacità sia di fornire un’opzione in profondità, che di tagliare al centro del campo per servire compagni in sovrapposizione o per tentare la conclusione.

Ala destra a piede invertito, il talento del Napoli potrebbe comunque essere oggetto di una valutazione non propriamente gentile per la Roma, per via dei numerosi anni di contratto che lo legano ancora al club di De Laurentiis. Dunque non ci resta che monitorare con cura la suggestione riportata da Jacopo Palizzi sul suo profilo X(Twitter).

Impostazioni privacy