Conte lo ha già rifiutato: ha detto sì alla Roma

Ecco le ultime sui trasferimenti che caratterizzeranno la profonda rivoluzione a cura di De Rossi e Ghisolfi

Come ben manifestato dalla medesima durata dei rispettivi contratti, i percorsi di Daniele De Rossi e Florent Ghisolfi a Trigoria sono irrimediabilmente legati a doppio filo e, in tal senso, la prossima finestra di calciomercato rappresenterà le fondamenta per il nuovo progetto giallorosso.

Antonio Conte (LaPresse) – Asromalive.it

Il restyling di dirigenza e panchina sarà dunque seguito dalla conseguente metamorfosi della rosa, precedentemente concepita da Tiago Pinto per far fronte alla richieste e allo stile di gioco di José Mourinho e ormai poco compatibile con le rinnovate necessità dei giallorossi.

Daniele De Rossi, come ampiamente manifestato nel corso delle conferenze stampa compiute da allenatore della Roma, ha riscontrato diverse incompatibilità nella rosa utilizzata da subentrante, per via di alcune velleità tecniche-tattiche che poco o nulla avevano a che fare con le pedine a disposizione.

Conte non vuole Politano, la Roma pronta ad entrare in contatto

Nel corso dei franchi colliqui con i giornalisti, DDR ha più volte evidenziato l’assenza di esterni offensivi (ad esclusione di Stephan El Shaarawy) realmente in grado di supportare la crescente richiesta di sovrapposizioni e ricerca della profondità.

Basti pensare come, in alcune occasioni, l’ex capitano giallorosso si sia ritrovato a schierare, al fianco di Romelu Lukaku, Paulo Dybala e Lorenzo Pellegrini, ovvero due calciatori dalle indubbie qualità tecniche, ma innegabilmente poco inclini al galoppo sulla fascia. In quest’ottica, la chiacchierata ossessione di DDR per Federico Chiesa assume una totale razionalità, viste le caratteristiche particolarmente aderenti ai desideri del tecnico romano.

Il talento bianconero costruisce gran parte della propria efficacia proprio sulle frenetiche galoppate alla ricerca della verticalità e, all’interno del percorso che sta portando i giallorossi a tastare il terreno del figlio d’arte ex Fiorentina, spuntano anche altre occasioni per entrare in contatto con i nomi presenti nel taccuino di Ghisolfi.

Matteo Politano (Ansafoto) – Asromalive.it

Difatti, l’agente di Federico Chiesa, Fali Ramadani, è anche l’agente di Boga e Falcone e, secondo quanto riportato da Il Tempo, nel vortice di appuntamenti in programma nel mese corrente potrebbe rientrare anche il Napoli, i cui vertici sono attualmente nella capitale, precisamente negli studi della Filmauro. La firma di Antonio Conte è avvenuta proprio nella sede appena citata e, parlando del tecnico salentino e di eventuali trasferimenti dal Napoli alla Roma, non può che riemergere il nome di Matteo Politano.

È vero… il talentoso esterno destro a piede invertito ha da poco rinnovato fino al 2027 con i partenopei, ma vi è anche da considerare l’approdo di Antonio Conte, il quale difficilmente partirà ai blocchi di partenza della prossima stagione senza un undici titolare cucito con cura intorno alle proprie preferenze. Ecco… tra le sue preferenze, come platealmente manifestato ai tempi dell’Inter (quando sostanzialmente lo rifiutò), non rientrerebbe Politano, il quale si ritroverebbe così con la possibilità di tornare nella sua città d’origine e soprattutto nella società che lo ha letteralmente cresciuto nel corso delle giovanili.

Impostazioni privacy