Proposta accettata, Chiesa pedina di scambio: ribaltone Roma

Al centro di molte voci di mercato, il futuro di Federico Chiesa è un rebus ancora tutto da sciogliere. L’ultima offerta spariglia le carte

Nella Roma che verrà, Federico Chiesa potrebbe ricoprire un ruolo tutt’altro che banale. Il funambolico esterno offensivo della Juventus è stato infatti individuato da Daniele De Rossi come il rinforzo ideale per puntellare un organico che nelle ultime stagioni ha denotato qualche limite strutturale.

Proposta accettata, Chiesa pedina di scambio: ribaltone Roma
Federico Chiesa (LaPresse) – Asromalive.it

Legato ai bianconeri da un contratto in scadenza nel 2025 non ancora rinnovato, il figlio d’arte è considerato uno dei primi tasselli da cui ripartire. Una vera e propria trattativa tra i giallorossi e la “Vecchia Signora”, però, non è neanche cominciata. Dal canto suo, Giuntoli non vorrebbe svendere l’ex Fiorentina, la cui permanenza non sarebbe comunque considerata prioritaria da Thiago Motta. Il gioco di incastri e il ping pong tra Roma e Torino coinvolge anche una città inglese. Non è un mistero, infatti, che tra le priorità del mercato estivo della Juventus si insinui l’acquisto di un esterno offensivo dalle caratteristiche di Mason Greenwood. Di ritorno dall’esperienza in prestito al Getafe che lo ha letteralmente rivitalizzato, il funambolico esterno inglese avrebbe già dato una disponibilità di massima al suo eventuale arrivo a Torino.

Sì di Greenwood alla Juventus: Chiesa possibile contropartita

A riferirlo è l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, che fornisce ulteriori dettagli a riguardo. Secondo quanto evidenziato dalla rosea, infatti, la Juventus non avrebbe ancora impresso l’accelerata decisiva all’operazione Greenwood perché ancora ferma alla valutazione che lo United fa del calciatore, che oscilla tra i 35 e i 40 milioni di euro.

Proposta accettata, Chiesa pedina di scambio: ribaltone Roma
Federico Chiesa (LaPresse) – Asromalive.it

Investimento giudicato troppo oneroso da parte dei bianconeri, che quindi vorrebbero provare a ridurre l’esborso cash inserendo nell’eventuale operazione con i Red Devils almeno una contropartita. Ed è qui che il futuro di Greenwood potrebbe incrociarsi strettamente con quello di Chiesa. Proprio il nome dell’esterno italiano, infatti, figura nella lista delle papabili contropartite per Greenwood, assieme a quell’Iling Junior che tanto piace all’Atalanta e che sarebbe stato individuato come potenziale jolly da inserire nell’affare Koopmeiners. Staremo a vedere, dunque, se quest’idea possa diventare o meno una traccia importante nei prossimi giorni.

Impostazioni privacy