Nuovo club dopo l’addio alla Juventus: Allegri ha accettato

Il fattore Allegri potrebbe cambiare le carte in tavola in casa Juventus: il tecnico livornese ha già detto sì

Ufficializzata la rescissione consensuale con la Juventus, Max Allegri si sta guardando intorno per capire eventualmente quale direzione imprimere al suo futuro. Accostato a diversi club sauditi che però non sono riusciti a far breccia nel tecnico livornese, il tecnico livornese potrebbe finire suo malgrado in un intreccio proprio con la sua ex squadra.

Nuovo club dopo l'addio alla Juventus: Allegri ha accettato
Allegri (LaPresse) – Asromalive.it

Ma andiamo con ordine. In questi giorni il profilo di Allegri è finito al centro di vivaci indiscrezioni. Dopo l’ufficialità dell’addio di Tudor, infatti, la Lazio avrebbe contattato proprio l’allenatore livornese per capirne richieste e progetti. Uno scambio di opinioni quello fatto registrare da Lotito ed Allegri, che comunque si è arrestata sul nascere non portando ad una trattativa concreta. Allo stesso tempo, però, il nome di Allegri è finito suo malgrado anche in orbita Milan. Il club rossonero, che si accinge ad ufficializzare l’accordo con Fonseca, avrebbe ricevuto la “candidatura” di Allegri per il tramite del suo entourage, non approfondendo la situazione. Nelle ultime ore, però, sirene sempre più assordanti hanno accostato Adrien Rabiot proprio al Milan con Allegri spettatore “indiretto”.

Allegri-Rabiot, il sì sblocca il Milan: ecco cosa sta succedendo

Secondo quanto evidenziato da “Il Corriere dello Sport”, infatti, l’ex allenatore della Juventus sarebbe convinto del fatto che, ingaggiando Rabiot, i rossoneri risolverebbero la maggior parte dei loro problemi a centrocampo. Dal canto suo Il “Diavolo” può inserirsi nella corsa al calciatore francese, che non ha ancora rinnovato il suo contratto con la Juventus in scadenza tra qualche settimana.

Nuovo club dopo l'addio alla Juventus: Allegri ha accettato
Adrien Rabiot (LaPresse) – Asromalive.it

I rossoneri possono infatti stuzzicare Rabiot mettendo sul piatto un contratto da 7,5 milioni con i bonus annui, superando la proposta della Juventus ferma a 7 milioni. D’altro canto Giuntoli si aspetta una risposta dall’entourage del francese in tempi relativamente brevi per poter programmare con largo anticipo le prossime mosse. Rispetto a quanto trapelato nelle scorse settimane, però, le chances che l’ex Psg lasci Torino sembrano essere molto più alte. In questa trattativa non proprio fluida tra le parti il Milan è dunque convinto di giocarsi le sue carte. Staremo a vedere cosa succederà.

Impostazioni privacy