PRIMAVERA Domani si recupera il derby. Con la Lazio è tabù dalla stagione 2010/2011

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00
La formazione della Primavera giallorossa
La formazione della Primavera giallorossa

Un derby che sa di vendetta per la Roma di Alberto De Rossi che domani recupererà la quarta giornata di campionato (rinviata per le convocazioni in U19) contro la Lazio di Simone Inzaghi. I giallorossi cercano il riscatto dopo la bruciante sconfitta nei quarti di finale delle Final Eight dello scorso giugno quando i biancocelesti eliminarono la Roma grazie al risultato di 3-2 sul campo dello Stadio Comunale di Sant’Arcangelo di Romagna (Rimini). Gli uomini di De Rossi arrivano all’appuntamento della stracittadina con il morale alle stelle: la Roma, infatti, è capolista nel girone C con 18 punti grazie alle sei vittorie consecutive in campionato, a +2 dal Bari secondo e +6 dalla Lazio quarta a 12 punti (nel mezzo il Catania a 14 punti). I giallorossi dunque avranno una grande opportunità per conquistare ulteriori punti fondamentali per la corsa scudetto, soprattutto su un campo ostico come quello di Formello contro una delle favorite per la vittoria finale del titolo.

TABU’ DERBY – Campo e rivale ostico domani. La Roma dovrà cercare di battere, oltre che una grande squadra, un grande tabù che la perseguita dalla lontana stagione 2010/2011: risale, infatti, al 19 febbraio 2011 l’ultima vittoria giallorossa nel derby con un rocambolesco 7-1 al “Di Bartolomei”. Poi tre pareggi e quattro sconfitte consecutive, l’ultima proprio il giugno scorso a Rimini.

RIECCO L’ARBITRO BARONI – Ad arbitrare la stracittadina sarà Baroni di Firenze e per la Roma non si tratta di un sorteggio fortunato. L’arbitro, infatti, è lo stesso che diresse la sfida del 2 novembre 2013, scorsa stagione, quando i biancocelesti si imposero grazie ad un 2-1 molto discusso. Baroni non fu in grado di gestire la tensione tra le due squadre ed assegnò un discutibile rigore alla Lazio per il dubbio contatto tra Boldor e Fiore che, se avvenuto, avvenne fuori area. Massima punizione trasformata nel migliore dei modi da Elez, gol fondamentale per acciuffare il risultato sull’1-1 al minuto 70 del match.

CURIOSITA’ SU MARCHEGIANI – La sfida contro la Lazio per Gabriele Marchegiani avrà un sapore molto particolare, oltre che per il cognome che porta. Il calciatore figlio dello storico portiere biancoceleste esordi nella Roma Primavera a 14 anni e mezzo proprio in un derby del 10 novembre 2012 giocato a Formello e terminato in pareggio con il risultato di 2-2. Marchegiani fu schierato titolare per le assenze di SvedkauskasZonfrilli.

Appuntamento alle ore 15.00 di domani allo stadio “Mirko Fersini” di Formello per il derby Lazio-Roma, match di recupero per la quarta giornata di campionato.

PROBABILI FORMAZIONI 

LAZIO (4-3-3): Guerrieri; Pollace, Prce, Mattia, Seck; Pace, Murgia, Verkaj; Tounkara, Palombi, Oikonomidis. A disp: De Angelis, Manoni, Antonucci, Rokavec, Capuano, Germoni, Rossi, Collarino, Condemi. All: Simone Inzaghi

ROMA (4-3-3): Marchegiani; Paolelli, Calabresi, Capradossi, Sammartino; Pellegrini, Ricozzi, Adamo; Ferri (c), Verde, Soleri. A disp.: Pop, Faiella, De Santis E., Anočić, Somma, Belvisi, D’Urso, Di Livio., Di Mariano, Taviani, Vestenicky, Calì. All.: De Rossi.

Arbitro: Baroni di Firenze

Leonardo Esposito (Twitter @Lnrd_Spst)