Calciomercato Roma, destini diversi per Nzonzi e Schick

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:12

Calciomercato Roma, destini diversi per Nzonzi e Schick. Il francese ha già rotto col Galatasaray, il ceco si è sbloccato con il Lipsia.

Juan Jesus, Nzonzi e Schick @ Getty Images

Nel gioco del calcio bastano pochi giorni per cambiare tutte le carte in tavola e rivedere progetti anche di lungo corso. Nel caso delle cessioni di Nzonzi e Schick fatte in estate dalla Roma, fino a un paio di settimane fa si pensava che il francese potesse portare qualcosa nelle casse giallorosse, mentre il futuro del ceco appariva più enigmatico. E invece nel giro di qualche giorno è cambiato tutto.

LEGGI ANCHE –>> Calciomercato Roma, nel mirino c’è un centrale argentino

Nzonzi
Steven Nzonzi (Getty Images)

Calciomercato Roma, Nzonzi ha rotto col Galatasaray

Dopo un ottimo avvio di stagione che faceva pensare alla sua conferma, è arrivato lo scontro con l’allenatore Terim. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna del “Corriere dello Sport”, la frase che avrebbe fatto imbestialire Terim è questa: «Io sono un giocatore da trenta milioni». Queste le parole di Terim: «Posso dire il comportamento di Nzonzi non è stato irrispettoso solo nei miei confronti ma anche nei confronti dei suoi compagni. Nessuno ha il diritto di fare quello che ha fatto lui». A questo punto il ritorno di Nzonzi a Trigoria a fine stagione (con il suo ingaggio da tre milioni abbondanti fino al 2022) è più di una ipotesi. A meno che già a gennaio il Lione su suggerimento di Rudi Garcia non si faccia avanti, come scritto da “Le Parisien”: per la Roma è una speranza.

LEGGI ANCHE –>> Ibrahimovic, c’è una sorpresa: la Roma torna in corsa

Schick @Getty Images

Schick si è sbloccato, il Lipsia vola

Ci sono invece buone possibilità che a fine stagione Schick porti soldi alle casse giallorosse. L’attaccante ceco di proprietà della Roma in prestito al Lipsia ha segnato il gol del definitivo 3-3 contro Borussia Dortmund, è stata la sua seconda rete consecutiva. Dopo un inizio di stagione in cui era stato un oggetto misterioso a causa di alcuni infortuni, si è sbloccato mostrando il suo potenziale. Rimpianto per la Roma? Non proprio, visto che non ha le caratteristiche richieste da Fonseca come vice-Dzeko.