Roma, in Coppa Italia è rebus formazione per Fonseca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13
Under-Suso
Paulo Fonseca @getty images

Non c’è nemmeno il tempo di rifiatare in casa Roma, perché all’orizzonte c’è già la partita che vedrà i giallorossi affrontare il Parma in Coppa Italia. Un ottavo di finale da dentro o fuori, che si disputerà giovedì 16 gennaio con fischio d’inizio alle ore 21.15.

L’infortunio di Zaniolo è solamente l’ennesima tegola stagionale caduta sull’organico giallorosso, che nel corso di questi mesi è stato bersagliato dalla sfortuna. Paulo Fonseca, in attesa che magari il calciomercato possa portargli qualche pedina, dovrà fare di necessità virtù e mandare in campo il miglior undici possibile.

Roma, Florenzi e Kolarov giocano sicuro

Nella partita contro la Juventus, Florenzi e Kolarov sono stati ammoniti e, poiché in diffida, saranno fermati sicuramente dal giudice sportivo in serie A. Questo vuol che salteranno Genoa-Roma del prossimo weekend. Proprio per questo motivo Fonseca dovrebbe chiedere loro un ulteriore sforzo e dovrebbe mandarli in campo in Parma-Roma di Coppa Italia. Non è da escludere che Florenzi possa anche giocare come esterno alto a destra con l’inserimento di Spinazzola come terzino.

LEGGI ANCHE —>> Calciomercato Roma, serve un sostituto di Zaniolo

Fazio e Kluivert le due incognite, recupero Cristante

Il difensore Fazio e l’esterno offensivo Kluivert sono delle incognite, le loro condizioni verranno valutate nei prossimi giorni. E’ probabile che Fonseca riesca a recuperare almeno l’argentino. Bryan Cristante invece lo abbiamo visto mezzora in campo contro la Juventus e potrebbe far rifiatare uno tra Diawara e Veretout.

Coppa Italia, Kalinic titolare in attacco

La vera novità di formazione sarà in avanti, visto che Edin Dzeko è squalificato e dunque non potrà scendere in campo in Parma-Roma di Coppa Italia. Il bosniaco avrà l’occasione di ricaricare la batterie, nelle ultime due apparizioni non è apparso al top. Spazio dunque a Nikola Kalinic dal primo minuto. Per lui sarà una grande occasione, la dirigenza gli ha confermato la fiducia e ora il centravanti dovrà ripagarla. Magari con il primo gol in giallorosso.