Il retroscena: quando Monchi disse no ad Haaland

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:24

Erling Haaland è oggi sulla bocca di tutti per la doppietta con la quale ha consentito al Borussia Dortmund di battere il Psg. E ora arriva una rivelazione sul fatto che il giocatore qualche anno fa era avrebbe potuto vestire la maglia della Roma.

Monchi
Monchi ©Getty Images

A farla è stata l’ex giocatore della Roma Sebino Nela, oggi responsabile della squadra femminile, ai microfoni di Centro Suono Sport e riportata da Cuore Giallorosso. Ha raccontato infatti che dopo alcuni stage effettuati in Norvegia un ex calciatore giallorosso avrebbe proposto al direttore sportivo Monchi, allora in carica, il centravanti del Molde Haaland. Un giovane in rampa di lancio che all’epoca in pochi conoscevano e che la Roma avrebbe potuto portare a casa con una somma esigua, circa cinque milioni di euro. Monchi però disse no e la carriera del giocatore prese altre strade. Quelle che oggi noi tutti conosciamo.

LEGGI ANCHE –>> Roma-Gent, i venti convocati di Fonseca per la sfida di Europa League

Haaland nuova star del calcio

Haaland è sbocciato definitivamente in Austria con la maglia del Salisburgo, anche se a farlo conoscere al grande pubblico sono state le sue prodezze in Champions League fatte nella fase a gironi. Un rendimento super da parte di questo centravanti dotato di un grande fisico ma anche di una capacità di far gol straordinaria. Un caterpillar dai piedi buoni che il Borussia Dortmund non si è fatto scappare, pagando la sua clausola rescissoria a gennaio. E ora il club tedesco gongola per il grande acquisto effettuato.