Spinazzola, il retroscena sul cambio in Roma-Gent

Non è un momento brillante per Leonardo Spinazzola. Paulo Fonseca l’ha schierato titolare in Roma-Gent affidandogli la fascia destra difensiva. Ma il giocatore non ha reso per come ci si aspettava.

Leonardo Spinazzola @Getty Images

Spinazzola si è adattato in un ruolo che non è prettamente il suo ma nel quale già in passato aveva dato dei buoni riscontri. Purtroppo però non sempre si riesce a dare in campo quel che si vorrebbe. E quando questo avviene è più facile che si ceda in qualche gesto di nervosismo. E in Roma-Gent c’è stato anche battibecco tra Kolarov e Perotti per un malinteso sui movimenti da farsi in campo. Niente di trascendentale, ma sono piccole cose che fanno capire come in clima non sia dei più sereni.

LEGGI ANCHE –>> Calciomercato Roma, Spinazzola vuole tornare

Il retroscena Spinazzola

Leonardo Spinazzola è stato richiamato in panchina nel corso della ripresa da Paulo Fonseca. Al suo posto è entrato Santon. Una sostituzione che il giocatore probabilmente non ha gradito, o almeno così sembrava osservando il suo volto all’uscita dal campo. Spinazzola è filato dritto negli spogliatoi e non è rimasto insieme agli altri compagni di squadra in panchina. Un episodio che ha lasciato un po’ perplessi tutti gli altri giocatori che in quel momento erano seduti a bordo campo, anche perché contrario al regolamento interno dei giallorossi. Stando comunque a quanto riportato a fine gara, la spiegazione ufficiale del suo gesto è una esigenza fisiologica dell’esterno giallorosso.