Fonseca alla vigilia di Cagliari-Roma: «Squadra stanca, credo nel quarto posto»

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04

E’ come al solito Paulo Fonseca a presentarsi ai microfoni dei giornalisti alla vigilia di Cagliari-Roma, match valido per la 26esima giornata di serie A che si giocherà domenica pomeriggio alle ore 18.

Paulo Fonseca @Getty Images

Sono passati pochi minuti da quando è stato ufficializzato il rinvio di Juventus-Inter e di altre quattro partite in calendario a causa dell’emergenza Coronavirus. La Roma invece scende in campo meno di tre giorni dopo l’ultimo impegno in Europa League contro il Gent.

«La squadra è stanca, ma è normale. Non abbiamo avuto il tempo per recuperare da una partita difficile, ma ci siamo allenati bene e la squadra è motivata» ha detto Fonseca, che è sicuro del fatto che che la sua squadra possa reggere anche sul piano atletico gli impegni ravvicinati. «Vogliamo sempre avere un ritmo alto e avere momenti di accelerazione nella partita. I numeri dimostrano che la nostra è una squadra che corre molto. Ora, però, è importante gestire la partita. Vogliamo anche accelerare, ma ora è più importante non perdere la palla. Bisogna scegliere bene il momento di attaccare» sottolinea Fonseca.

LEGGI ANCHE –>>Cagliari-Roma, clamorosa novità in attacco

L’obiettivo quarto posto è ancora alla portata e il tecnico ci crede «perché sono una persona ottimista e positiva. Non credo che l’Atalanta non perda punti fino alla fine del campionato. Noi dobbiamo fare meglio rispetto alla prima parte del 2020. Vedo che il gruppo ci crede e credo nei miei giocatori. Dobbiamo continuare a lavorare per prenderci questa posizione» sottolinea ancora l’allenatore.

Fonseca sul rinvio delle partite

L’allenatore della Roma ha le idee chiare sulla vicenda coronavirus che rischia di falsare il campionato di serie A. «Credo che le autorità stiano cercando di prendere la miglior decisione possibile e mi fido di loro. – dice – E’ un problema serio. Per non avere dubbi sulla regolarità sportiva io penso che se si gioca una partita allora devono giocare tutti o se una non si gioca allora tutte le altre devono essere fermate».

Novità attese in formazione

«Perotti è molto debole ed è difficile che recuperi. Veretout sta bene, si è allenato. Ha un piccolo problema al piede, ma sta bene» ha detto il portoghese, che nel corso della conferenza stampa ha parlato anche della situazione di altri elementi. «Pellegrini mi sembra stia bene, ci parlo tutti i giorni. Diawara sta meglio ogni giorno che passa, penso che dopo la prossima settimana lo avrò per giocare. Pastore? Stiamo cercando di aiutarlo a recuperare dalla situazione cronica che ha, in questa ultima settimana è migliorato molto. Dzeko? Posso dire che Kalinic giocherà domani».