Siviglia-Roma, in Spagna tifosi giallorossi non “graditi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:02

La Roma in questo weekend non scenderà in campo per disputare match di campionato, visto che è stato deciso che si disputeranno le sfide della ventiseiesima giornata che non si sono giocate nello scorso fine settimana.

tifosi Roma @Getty Images

Per i giallorossi dunque testa all’Europa League e al match in trasferta contro il Siviglia. In Spagna – se non ci saranno ulteriori novità – gli stadi sono aperti al pubblico e dovrebbero esserci circa duemila tifosi giallorossi sugli spalti, pronti a spingere la squadra di Fonseca verso l’impresa.

LEGGI ANCHE –>>La Roma scende in campo per contrastare il Coronavirus

Tuttavia la stampa iberica è stata molto critica riguardo la decisione dell’Uefa di far disputare la gara a porte aperte. Questo anche perché altre partite che vedono coinvolte squadre italiane e spagnole, come Valencia-Atalanta, saranno invece disputate a porte chiuse. Questo proprio per impedire ai tifosi italiani, provenienti dalle zone più colpite del Coronavirus, di recarsi in Spagna.

In Spagna la stampa dunque ha sottolineato e auspicato come lo stesso provvedimento dovrebbe essere preso anche per la partita del “Ramón Sánchez Pizjuán”, nonostante i tifosi della Roma non facciano parte della “zona rossa”, quella più colpita dall’epidemia del Coronavirus.

La partita Siviglia-Roma è in programma giovedì 12 marzo e rappresenta un match molto importante per i giallorossi, che avranno il piccolo vantaggio di non giocare in questo fine settimana e dunque si presenteranno in Spagna con qualche giorno di riposo in più nelle gambe rispetto ai rivali. Il Siviglia oggi giocherà nella Liga una sfida molto importante sul campo dell’Atletico Madrid.