Serie A, Spadafora sulla ripresa: «Per ora non se ne parla»

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:41

Mentre le squadre di serie A si preparano per riaprire i centri sportivi in modo che i loro atleti possano allenarsi individualmente, si continua sempre a parlare della ripartenza del campionato di serie A.

Vincenzo Spadafora
@getty images

Con le tempistiche ipotizzate, e se tutto andrà per il verso giusto, ovvero con l’approvazione del protocollo medico-sanitario e con la speranza che non ci siano contagi da Coronavirus, si potrebbe pensare di riprendere il 13 giugno, per poi dare vita ad un tour de force di gare fino alla fine del mese di luglio.

C’è da dire che la ripresa della serie A sta generando sui social una grande spaccatura tra i tifosi. C’è chi si dice favorevole alla ripresa perché in fondo il calcio è uno dei motori economici del nostro paese, chi invece continua a ribadire che in questo momento storico il mondo del pallone deve fare un passo indietro e lasciare spazio a cose più importanti.

LEGGI ANCHE –>>Calciomercato Roma, Pedro apre ai giallorossi

Spadafora fa chiarezza sulla serie A

Il ministro dello Sport Spadafora in un post pubblicato su Facebook è intervenuto nuovamente sulla vicenda della ripartenza della serie A. Opzione che rimane in stand by ma che per il momento non è oggetto di discussione, come ha ribadito lui stesso.

“Leggo cose strane in giro ma nulla è cambiato rispetto a quanto ho sempre detto sul calcio: gli allenamenti delle squadre non riprenderanno prima del 18 maggio e della ripresa del campionato per ora non se ne parla proprio” ha scritto il ministro.

LEGGI ANCHE –>>Calciomercato Roma, per Urzi c’è la fila