Roma, la promessa della dirigenza a Fonseca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:37

La Roma di Fonseca lavora sul campo in vista dell’esordio in campionato, che avverrà il prossimo 19 settembre contro il Verona.

Roma
@getty images

Per il tecnico e per i suoi ragazzi sarà una nuova ripartenza, con l’obiettivo di riuscire a conquistare un posto nella prossima Champions League. In questa fase il tecnico si ritrova a lavorare con la necessità che sia completata la rosa giallorossa e nello stesso tempo anche con la necessità che la stessa venga sfoltita, con la cessione di quegli elementi che non rientrano nei piani futuri del club.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, addio Kolarov: chi tirerà i calci piazzati?

Roma, i big non saranno ceduti

Paulo Fonseca sa benissimo che dovrà ancora attendere un po’ prima di vedere altri volti nuovi a Trigoria. Nel frattempo però il Corriere dello Sport rivela un retroscena importante tra il tecnico portoghese e la famiglia Friedkin. Quest’ultima infatti avrebbe rassicurato – tramite il Ceo Fienga – l’allenatore sul fatto che l’unica cessione eccellente eventualmente sarà quella di Edin Dzeko. Tutti gli altri pilastri della sua rosa, Veretout compreso, sono destinati a rimanere, salvo offerte clamorose difficilmente realizzabili visto il periodo economico che vive il calcio. E la questione non cambierebbe nemmeno nel caso in cui alla fine il bosniaco decidesse di rimanere in giallorosso. Basi importanti sulle quali continuare a lavorare per costruire la Roma del domani.

LEGGI ANCHE –>>Calciomercato Roma, torna di moda il nome di Federico Chiesa