Calciomercato Roma, infortunio Pastore: tutti gli scenari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:37
Pastore @ Getty Images

NOTIZIE AS ROMA FUTURO PASTORE – Arrivato nell’estate del 2018 per 24,7 milioni di euro dal Paris Saint-Germain, Javier Pastore in questo momento è alle riprese con la fisioterapia e la riabilitazione dopo l’operazione di due mesi fa esatti con intervento di artroscopia all’anca sinistra, avvenuta a Barcellona dal Professor Marc Tey.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus in Serie A, altri tre giocatori positivi: svelati i nomi

LEGGI ANCHE >>> Roma, nuovo sponsor tecnico in arrivo: accordo per quattro anni

Calciomercato Roma, futuro Pastore

Difficile stabilire i tempi esatti per il recupero del centrocampista argentino, ma c’è chi pensa già alla possibile risoluzione consensuale del contratto. Come riportato da ‘ilromanista.eu’, l’alto ingaggio da sette milioni di euro lordi a stagione, bonus esclusi ma mai raggiunti fino ad oggi, fino al 30 giugno del 2023 potrebbe portare la Roma a prendere una decisione, visto il pesante negativo in bilancio. Come stabilisce l’articolo 117 delle Norme organizzative interne della Federcalcio, tra i casi in cui si può chiedere la rescissione unilaterale del contratto al Collegio Arbitrale della Federcalcio è previsto anche quello in cui un calciatore, per malattia o infortunio, non sia a disposizione per sei mesi continuativi.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, El Shaarawy fa chiarezza sulla trattativa

Futuro Pastore, rientro entro gennaio oppure rescissione

Javier Pastore @ Getty Images

In due anni e poco più sono state solamente 32 le presenze dell’ex giocatore del palermo, 19 delle quali da titolare, 3 delle quali giocate per intero. Tre sono anche i gol, realizzati tutti in campionato. Insomma un rendimento che, vista l’alta spesa, non sta ripagando l’esborso economico, ma che però per un motivo o per un altro, la Roma non può rimandare ancora. Vedremo se da qui a gennaio il ‘Flaco’ riuscirà a strappare qualche presenza, per non incorrere nella rescissione consensuale del contratto come previsto dall’articolo sopra indicato.