Calciomercato Roma, futuro Rudiger: l’annuncio del difensore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:21

Calciomercato Roma, l’ex Rudiger non gioca al Chelsea, chiuso anche da Thiago Silva. Potrebbe esserci un ritorno di fiamma con il campionato di Serie A.

Antonio Rüdiger
Antonio Rüdiger ©Getty Images

Benché in difesa al momento la Roma sia coperta con Smalling, Ibanez, Mancini e Kumbulla, potrebbe esserci un ritorno di fiamma con il tedesco Rudiger. Al momento l’ex giallorosso al Chelsea non sta giocando (5 presenze totali, una sola in Premier League). E anche lui ha annunciato alla ZDF tedesca di non essere felice del suo attuale momento: una chiara manifestazione della volontà di cambiare aria.

In estate, inoltre, era già stato proposto ai giallorossi – scriveCalciomercato.it – ma poi la Roma decise di puntare fortemente sull’ex difensore dell’Hellas Verona Kumbulla soprattutto guardando al futuro. Per questo non se ne fece nulla. A gennaio però le cose potrebbero cambiare. Ma la concorrenza nel caso i giallorossi decidessero di puntarci, sarebbe alta.

LEGGI ANCHECalciomercato Roma, tutto su Reynolds: la situazione

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, accelerata per Gomez: le ultime novità

Calciomercato Roma, su Rudiger ci sono Inter e Juventus

Rudiger

Il difensore tedesco vuole cambiare aria: questo è assodato e non c’è nessuna possibilità di essere smentiti. Ora però bisogna capire quali sono le sue intenzioni. Certamente tornare nella Capitale non gli dispiacerebbe, ma su di lui ci sono gli occhi di Inter e Juventus.

Conte lo ha già allenato al Chelsea e con Skriniar che sarebbe sempre sulla via d’uscita, un elemento in grado di sostituirlo servirebbe eccome. Così come alla Juventus servirebbe un elemento già pronto per sostituire Chiellini – ormai alle prese con continui infortuni – e che non garantisce molte partite nell’arco di un’annata. Ma la Roma sarebbe vigile sul tedesco, anche se un po’ defilata in questa fase della trattativa. Le priorità sono altre al momento per la squadra di Fonseca. A partire dal portiere, vero tallone d’Achille in questa prima parte di stagione e che sarà una delle primo mosse del nuovo general manager Pinto.