Roma-Cagliari, Fonseca: “Pedro giocherà, Spinazzola no”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:53
Calciomercato Roma Fonseca Diawara
Paulo Fonseca ©️Getty Images

ROMA-CAGLIARI CONFERENZA STAMPA FONSECA – Il tecnico giallorosso Paulo Fonseca si è presentato in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Cagliari, ultima partita del 2020.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, doccia gelata: offerta rifiutata

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, grana portiere: ipotesi scambio di prestiti

Conferenza stampa Fonseca

Come si riparte verso Roma-Cagliari? E’ stato chiaro nel post partita. Si farà qualche cambio?
Si, farò qualche cambio per domani. Sono tante partite, adesso farò i cambi per poter vincere questa partita che è importante per noi.

Punterà su delle forze fresche. Calafiori, Kumbulla e Villar, ci saranno?
Vediamo domani, ma qualcuno di questi giocherà sicuro.

Pedro dopo un ottimo avvio sembra meno brillante. C’è un problema di condizione fisica?
No, non ha nessun problema fisico e domani giocherà.

Smalling sembrava più a suo agio nella difesa a quattro, sta pensando di schierare un altro giocatore centrale nella difesa a 3?
E’ normale che Chris non è nella migliore condizione, è tornato adesso. Sta migliorando, la questione della difesa a tre con Chris non è vera. Ricordiamo tante partite nelle quali ha giocato bene con questo modulo.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, i giallorossi pensano ad un altro ritorno

Abbiamo letto di qualche malumore dirigenziale sulla sconfitta di Bergamo. Ha parlato con la società? Qual è il clima intorno alla squadra?
Qui quando non vinciamo siamo sempre con il malumore, tutti. Stiamo lavorando tutti insieme per vincere la partita di domani.

13 dei 18 gol subiti sono arrivati nei secondi tempi. Da che cosa è dipeso, cali fisici o di concentrazione o rosa corta?
No, non possiamo fare questa valutazione in generale. Dobbiamo dividere partita per partita. Questi numeri, se pensiamo alle partite con Napoli e Atalanta sono veri, ma stiamo anche lavorando per migliorare la nostra prestazione difensiva in tutti i momenti della partita.

I portieri della Roma non convincono, sia Pau Lopez che Mirante hanno commesso diversi errori in questa stagione. Pensa che la mancanza di un titolare certo possa aver tolto sicurezza ad entrambi?
Devo dire una cosa. Qui quando sbagliamo, sbagliamo tutti, principalmente io. Ho fiducia totale nei nostri portieri.

Ha definito il secondo tempo di Bergamo come una prestazione da bambini, che reazione ha visto nella squadra?
Una buona reazione, loro hanno capito quello che io ho detto.

Perché nei big match fatica a fare i cambi, che avvengono dopo 70-75 minuti?
Non è vero, faccio i cambi nel momento che è giusto in funzione della partita.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, problema numero 1: tentativo per gennaio

Dopo la partita con l’Atalanta ha parlato di problema di atteggiamento. Analizzando la partita con la squadra siete riusciti a capire che cosa ha portato questo cambio?
Si, come normalmente avviene dopo ogni partita. Abbiamo fatto la nostra analisi e abbiamo capito quello che non possiamo fare.

Sul gol subito da Gosens abbiamo visto il cassico errore del difensore, Karsdorp in questo caso, che guarda la palla e non si accorge dell’uomo che gli taglia di avanti, stessa cosa accaduta due anni fa, con un allenatore diverso. Si tratta di una questione di errori individuali oppure c’è qualcosa che non va a livello di fase difensiva collettiva?
Voi guardate solo l’ultimo momento, ma io ho guardato di più. Non è stato un problema individuale ma collettivo. Non abbiamo fatto pressione sul giocatore che fa i cross, non vedo le cose singole, ma tutto. Non possiamo attribuire l’errore ad un solo giocatore.

Su Spinazzola
Non sta bene e non giocherà domani.

Che partita si aspetta domani?
Mi aspetto una partita difficile, come lo sono tutte le partite. E’ una partita che vogliamo vincere, loro sono una buona squadra, ma noi vogliamo vincere e giocare bene.