Roma, Tiago Pinto positivo al coronavirus: il suo arrivo può slittare

Roma, il Benfica ha annunciato la positività al coronavirus di Tiago Pinto: il suo arrivo in Italia potrebbe per questo motivo slittare.

Roma
(Getty Images)

L’arrivo di Tiago Pinto a Roma nel ruolo di nuovo general manager potrebbe slittare. Il Benfica tramite un comunicato ufficiale apparso sul suo sito internet ha infatti annunciato la positività al coronavirus del dirigente e anche del calciatore Pizzi.

“Il Benfica informa che nel corso dell’ultimo giro di tamponi effettuati sono state riscontrate due positività. Il calciatore Pizzi e il direttore generale Tiago Pinto sono risultati positivi al coronavirus e sono subito stati posti in isolamento a Lisbona, lasciando il luogo in cui la squadra si sta allenando a Ílhavo in vista della finale della Supercoppa portoghese.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, futuro in bilico: sarà decisivo il parere di Pinto

Roma, Pinto ritarderà il suo arrivo in Italia

Roma
Stadio Olimpico (Getty Images)

Pinto era atteso in Italia per i primi di gennaio, ma a questo punto i suoi piani di volo dovranno fare i conti suo malgrado con il coronavirus. Solo quando sarà guarito potrà partire per l’Italia e iniziare il suo lavoro in loco. Per il momento dovrà continuare a studiare a distanza le strategie giuste per migliorare la Roma. Anche per quanto riguarda la sessione di calciomercato di gennaio.