Calciomercato Roma, sponsor per Allegri: “Ideale per i progetti giallorossi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:17

Calciomercato Roma, c’è un nuovo sponsor per Massimiliano Allegri in giallorosso: “Sarebbe l’ideale per i progetti giallorossi” le parole di Giovanni Galeone.

Calciomercato Roma
Allegri @getty images

La vittoria contro lo Spezia ha reso più solida la panchina dell’allenatore Paulo Fonseca. Eppure si continua a parlare della possibilità di un avvicendamento in panchina, se non subito per la prossima stagione. Tra i candidati è stato fatto più volte il nome di Massimiliano Allegri. Un matrimonio che sarebbe molto vantaggioso per la Roma, almeno secondo il parere di Giovanni Galeone. Nel giorno del suo ottantesimo compleanno, la candidatura viene promossa da un noto personaggio del calcio italiano che in passato ha allenato Allegri e che con lui ha da sempre avuto un rapporto strettissimo.


LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, caccia all’erede di Dzeko

LEGGI ANCHE —>Roma, si complica la pista a parametro zero

Calciomercato Roma, Galeone parla di Allegri

calciomercato Roma
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Galeone in un’intervista al “Corriere dello Sport” Galeone ha parlato delle tante voci che vedono Allegri come futuro allenatore della Roma: «Secondo me la Roma ha già una bella squadra. Che con qualche aggiustamento potrebbe diventare completa. Io a Max l’ho sentito l’altro giorno, gli ho detto non voglio sapere se e dove vai, ma ora basta riposare. Lui va bene per qualsiasi situazione, ma se dovessi consigliarlo gli direi di aspettare: riprenderà la prossima estate e molte cose potrebbero cambiare».

Nel titolo del Corriere dello Sport si legge che Allegri sarebbe “Ideale per i progetti giallorossi”. A precisa domanda sul suo futuro, però, Galeone lo vedrebbe bene anche su altre panchine: «Al Real Madrid. O all’Inter, che per struttura e organico mi pare sia la favorita per lo scudetto. La Juventus sta cambiando un ciclo, il Milan non mi convince del tutto anche se sta facendo benissimo. I nerazzurri hanno calciatori di peso e gli investimenti sono stati massicci: però, poi a volte fanno come a Udine, un solo tiro, regalatogli da un avversario. E poi nessuno è riuscito a vincere, almeno così mi sembra, con la Juventus, con il Milan e con l’Inter: lui ci riuscirebbe».