Roma-Verona, c’è un’altra partita ancora in corso | Quel punto in sospeso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:53

Roma-Verona, stasera si gioca all’Olimpico, ma a metà febbraio si decide sul ricorso presentato dai giallorossi che vogliono il punto della gara d’andata, quello conquistato sul campo.

Diawara @GettyImages

Stasera si gioca. E, così come all’andata, non ci sarà Edin Dzeko. Alla prima di campionato Fonseca non schierò il bosniaco perché vicino alla Juventus. E il rapporto nel frattempo non è cambiato tra il tecnico e il capitano. Anzi è peggiorato, vista la discussione dopo la gara contro lo Spezia alla fine della gara persa in Coppa Italia.

Ma quella partita verrà anche e soprattutto ricordata per il casa Diawara, che ha fatto perdere ai giallorossi la prima delle due partite a tavolino della stagione. Il centrocampista era stato inserito in una lista sbagliata. L’Hellas quindi si portò a casa i tre punti.

LEGGI ANCHE: Roma, la Juventus perde un calciatore per squalifica

Roma-Verona, ma questa partita non è finita

Roma Diawara
Diawara (Getty Images)

Ma a distanza di mesi e di un intero girone, questa partita ancora non è finita. A metà febbraio infatti – così come scrive questa mattina il Corriere della Sera – è atteso il giudizio, nel merito, da parte del Coni. Che potrebbe di conseguenza restituire alla squadra di Fonseca quel punto conquistato sul campo e che sicuramente sarebbe molto utile ai fini della classifica.

Come ha sempre fatto fino al momento, la Roma cercherà di spiegare che, da quel errore, non ha avuto nessun vantaggio e che Diawara in ogni caso aveva i titoli per scendere in campo. Una situazione ricordiamo che ha portato il primo scossone all’interno della società giallorossa. Fu allontanato Pantaleo Longo, che poi con i veneti ha firmato il suo nuovo contratto di lavoro. La partita quindi non è chiusa. Ci sarà ancora da aspettare un po’. Per un punto in più questo e altro.