El Shaarawy, la differenza si nota: “Roma, fondamentale la vicinanza dei Friedkin”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:34

El Shaarawy si è presentato nuovamente ai tifosi della Roma, che in verità lo conoscono molto bene e non vedono l’ora di rivederlo all’opera. Queste le sue parole in conferenza stampa.

Calciomercato Roma
El Shaarawy

La voglia di rimettersi in gioco si nota a vista d’occhio. El Shaarawy vuole tornare protagonista nella Roma e conquistare un posto ai prossimi Europei, possibilmente portando i giallorossi il più in alto possibile nella classifica di Serie A. Certo, ci sarà bisogno di un po’ di tempo prima di rivederlo al massimo della forma.

“Sono stato fermo dopo le partite con la Nazionale, ma ho fatto il massimo per arrivare a una buona condizione. Mi serve ancora del tempo per essere al top, ma ho già stilato un programma con i preparatori che aggiorniamo quotidianamente. C’è tanta voglia di ricominciare con la maglia giallorossa”.

Il nuovo modulo di Fonseca non lo spaventa: “L’attacco non è stato stravolto più di tanto per quanto riguarda le posizioni. Ero abituato a partire largo a sinistra per poi accentrarmi già dai tempi di Di Francesco. In ogni caso ho fatto presente a Fonseca che sono comunque a disposizione a giocare in tutti i ruoli.

Leggi anche: Roma, Allegri già decisivo sul calciomercato

Leggi anche: Calciomercato Roma, colpaccio in Spagna | Operazione a zero

El Shaarawy parla di Dzeko e della nuova proprietà Friedkin

Calciomercato Roma
Edin Dzeko ©Getty Images

Intanto Dzeko è tornato ad allenarsi con il gruppo e la frattura con Fonseca sembra ormai risanata. Inevitabile una domanda sul suo compagno di reparto: “L’ho visto sereno come tutti i nuovi compagni. C’è un bellissimo clima. Edin è un giocatore di grandissima personalità, troverà da solo la strada per tornare al meglio. Sono dinamiche di spogliatoio che nascono e muoiono lì”.

Infine la differenza tra Pallotta e Friedkin, fatta senza nominare l’ex presidente: “Conta tanto per tutto l’ambiente sentire la vicinanza del presidente, è una spinta per tutti noi. Ho visto grande disponibilità da parte di tutti, è una cosa positiva. Sta ai giocatori trovare la responsabilità di essere professionali”.