Juventus-Roma, quello strano pareggio nei voti al calciomercato di gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:51

Juventus-Roma, nei voti al calciomercato su alcuni media molto importanti i bianconeri sono posti sullo stesso livello dei giallorossi. Eppure le dinamiche dicono ben altro.

Juventus-Roma
Reynolds, è ufficialmente un nuovo calciatore della Roma

Il calciomercato di gennaio si è appena concluso e la Roma e i suoi tifosi possono ritenersi più che soddisfatti. Sono infatti arrivati i rinforzi che l’allenatore Paulo Fonseca aveva chiesto al presidente Friedkin e al nuovo general manager Tiago Pinto. Nel ruolo di attaccante esterno/trequartista è stato ingaggiato a parametro zero El Shaarawy: un ottimo colpo. Un calciatore che conosce bene la piazza, che non avrà bisogno di ambientamento e che potrà quasi subito mettersi all’opera per aiutare i compagni.

Nel ruolo di esterno destro, dove comunque Karsdorp e Bruno Peres stanno facendo bene, è arrivata come ulteriore opzione Bryan Reynolds. Il giovane e promettentissimo esterno statunitense è stato soffiato alla Juventus grazie all’operato della proprietà Friedkin che non si è arresa anche quando la trattativa appariva ormai in salita.

Leggi anche: Roma, Allegri già decisivo sul calciomercato

Leggi anche: Calciomercato Roma, colpaccio in Spagna | Operazione a zero

Juventus-Roma, chi ha fatto meglio nel mercato di gennaio?

Calciomercato Roma
Fabio Paratici (Getty Images)

E proprio avere soffiato Reynolds alla Juventus pone un interrogativo. Come mai i principali organi di stampa sportivi reputano il calciomercato invernale bianconero alla pari di quello della Roma? Domanda a cui è difficile trovare risposta, anche perché la Juventus non è riuscita a raggiungere i suoi obiettivi, incluso Scamacca. L’operazione Rovella con il Genoa al momento dà benefici più che altro finanziari a livello di plusvalenza, sul campo non aggiunge niente. E se la Roma non è riuscita a piazzare gli esuberi, la colpa è stata solo dei calciatori che hanno rifiutato degli affari per il resto già conclusi, come del resto nel loro diritto. E allora speriamo che il giudice supremo del campo darà ragione ai giallorossi sulla partita più importante, sabato a Torino.