Juventus-Roma, Villar dribbla anche le domande | La risposta sul caso Dzeko

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:38

Juventus-Roma, Gonzalo Villar ha parlato ad As: “Daremo il massimo in questa partita così importante. Siamo la Roma”.  

Juventus-Roma
Mayoral e Villar ©️Getty Images

Oggi Gonzalo Villar ha rilasciato un’intervista al quotidiano spagnolo As. Il centrocampista ha parlato della gara di oggi, del momento della squadra e ha trattato, con intelligenza, anche il tema Dzeko. Il 22enne dimostra, anche fuori dal campo, di essere molto intelligente.

”Abbiamo lavorato molto in settimana cercando anche di capire i loro punti deboli. Che sono pochi. Siamo terzi in campionato per merito nostro. Per quanto riguarda la partita contro la Juve non dovremo essere ossessionati. Anzi, dobbiamo cercare di mettere in pratica il nostro gioco. Quello che ci ha permesso di vincere molte partite fino al momento”.

LEGGI ANCHE: Juventus-Roma, trasferta in macchina: ospiti speciali per i Friedkin

LEGGI ANCHE: Juventus-Roma, parte il nuovo corso Dzeko: uniti per un solo obiettivo

Juventus-Roma, Villar: “Sono cresciuto in personalità”

Juventus-roma
Gonzalo Villar (Getty images)

”Credo di essere cresciuto in personalità – ha spiegato ancora il centrocampista – quando entro in campo penso che devo essere d’aiuto alla squadra. Ovviamente non occupando la parte di campo che compete ai miei compagni, ma sicuramente andando a farmi vedere e poter essere quindi una opzione importante per il gruppo. Ne parlavo proprio l’altro giorno con Borja Mayoral. E poi, devo essere sincero. A me piace toccare tanti palloni e far giocare bene la squadra. Lo preferisco anche se in una partita potrei toccarne 20 e poi fare il gol decisivo”.

Infine, ovviamente, non poteva mancare sicuramente una domanda sulla questione Dzeko. Ma Villar ha trattato il tema con molta intelligenza: “Penso che posso permettermi di dire nulla su questo. In settimana ha parlato il nostro dirigente Tiago Pinto quindi basta e avanza. Quello che invece posso affermare che, all’interno della Roma, siamo una grande famiglia. Tutti noi lavoriamo, insieme a tutti i componenti del club, per un unico obiettivo. E questa è la cosa più importante”.