Europa League, la Roma pesca lo Shakthar | La scheda dell’avversario

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:26

Europa League, ecco l’avversario della Roma: i giallorossi hanno pescato lo Shakthar Donetsk. La scheda del prossimo avversario europeo

Europa League
La Roma, i giallorossi se la dovranno vedere con lo Shakthar (Getty Images)

Dall’urna di Nyon è uscito lo Shakthar Donetsk. Poteva andare meglio ma anche decisamente peggio per i giallorossi. Doppio confronto con il club ucraino per la truppa di Paulo Fonseca che può decisamente sperare di approdare ai quarti di Europa League. L’andata si giocherà all’Olimpico l’11 marzo. Il ritorno una settimana dopo. Ancora un confronto con il proprio passato per il tecnico portoghese.

L’avversaria dei giallorossi, in questo momento, occupa il secondo posto in classifica nel proprio campionato. Ad un solo punto dalla Dinamo Kiev. E’ allenata dal portoghese Luis Castro, un nuovo derby in panchina quindi per il tecnico della Roma Paulo Fonseca.

LEGGI ANCHE: Roma, sorteggio Europa League: i tifosi sognano la rivincita

LEGGI ANCHE: Europa League, la possibile avversaria della Roma negli ottavi

Europa League, chi temere dello Shakthar

Paulo Fonseca (Getty Images)

Sono diversi gli elementi da tenere sott’occhio per il doppio confronto. A partire dal centrocampista Taison e finendo a Dentinho, giocatori importanti che possono fare la differenza in qualsiasi momento sfruttando le loro qualità tecniche. Nella stagione 2008-2009, la squadra ucraina ha vinto proprio l’Europa League, allora ancora chiamata Coppa Uefa.

La squadra ucraina è approdata in Europa League piazzandosi terza nel girone di Champions dove c’era anche l’Inter: ha battuto, sia in casa che in trasferta il Real Madrid in questa stagione. E’ un avversario che fa paura ma sicuramente alla portata dei giallorossi. Approda agli ottavi dopo aver eliminato il Tel Aviv, vincendo 2-0 in trasferta e 1-0 ieri nella gara di ritorno. Castro di solito manda in campo i suoi con un abbottonato 4-1-4-1 in fase di non possesso palla, che però diventa un 4-3-3 quando c’è da andare ad attaccare. Sfrutta molto la qualità degli esterni e in mezzo al campo, davanti alla difesa, di solito gioca Maycon. Un avversario da prendere con le pinze. Ma i giallorossi ce la possono fare.