Calciomercato Roma, i Friedkin e Pinto hanno un asso nella manica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:01

Calciomercato Roma, si segue la linea verde. Tiago Pinto ascolta i Friedkin e punta a svecchiare la rosa. Le mosse per il futuro.

Roma-verona
Mkhitaryan, rimane la sua l’ultima parola sul rinnovo (getty images)

Benedette plusvalenze. Quelle che sicuramente cercherà di fare la Roma pensando alle prossime finestre di calciomercato. Tiago Pinto segue la linea dettata dal presidente Friedkin, cercando di pescare i giovani giusti per poi riuscire a rivenderli piazzando un importante ritorno economico. E’ il mercato in tempo di pandemia, signori.

Non che la Roma in questo momento sia così vecchia: anzi, tutt’altro. Ma sicuramente ci sono alcuni elementi in rosa, e anche in scadenza di contratto, che alzando l’età media della rosa a disposizione di Paulo Fonseca: Mirante, Bruno Peres, Juan Jesus e Mkhitaryan per dirne alcuni. Per tutti l’accordo scade alla fine della stagione. Ma se per il portiere e soprattutto per l’armeno la Roma spera di trovare un accordo, gli altri due sono destinati a partire.

LEGGI ANCHE: Roma, questione stadio: adesso si va per vie legali

LEGGI ANCHE: Verona-Roma, accolta l’istanza sul caso Diawara

Calciomercato Roma, l’asso nella manica è Jorge Mendes

Calciomercato Roma, agente a Trigoria | Incontro con Pinto
Tiago Pinto, il diktat per il mercato è green line

Adesso ci sono Kumbulla, Ibanez, Villar, Zaniolo, Mancini. E ci mettiamo anche Mayoral: tutti giovani che sono titolari di una squadra che punta decisamente alla “green line”: parola – che spiega il Romanista – viene molto spesso utilizzata da Fonseca nei suoi discorsi con i collaboratori. E questo sarà fondamentalmente il futuro del mercato giallorosso. E anche le voci di trattative che sono uscite a gennaio, portano verso questa direzione.

Il portoghese, in questa ricerca di talenti che possono sicuramente aiutare nel presente e dare linfa vitale alle casse della Roma nel futuro, si avvarrà come già sta succedendo di Da Sanctis e di Lo Schiavo. E, le ultime voci, vorrebbero anche vicino al general manager anche il potente procuratore, connazionale, Mendes. Potrebbe aiutare Tiago Pinto nelle sue scelte e soprattutto proporre i migliori giovani in circolazione. Sarebbe un vero e proprio colpaccio.