Rivoluzione Roma, le prossime mosse dei Friedkin

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51
ROMA
Dan e Ryan Friedkin, (getty images)

In questo primo bilancio della nuova proprietà americana targata Friedkin, ai tifosi giallorossi è mancata una sola cosa, ovvero la vicininanza alla squadra, in tutti i momenti, da quelli positivi e a quelli negativi, e il supporto allo Stadio Olimpico verso i propri beniamini magari qualche punto in più lo avrebbero anche portato nei tanti big match dove la Roma non è riuscita a vincere. Vicinanza che da parte dei Friedkin nei confronti della squadra c’è sempre stata, a differenza del predecessore James Pallotta. Dan e Ryan sono sempre rimasti nella capitale, perché oltre ad aver speso già 600-700 milioni di euro, sono pronti a versare altri soldi freschi per progettare la Roma del futuro.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, futuro in attacco | Ipotesi bomber francese

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, obiettivo in attacco | Una concorrente si defila

Rivoluzione Friedkin, prossimi passi

Secondo quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’ di oggi in edicola, la proprietà giallorossa procede con i lavori che daranno un volto nuovo alla società, concentrandosi sullo stadio e sui contratti con grossi sponsor, ma per facilitare tutto ciò sarà fondamentale chiudere la stagione nelle prime quattro posizioni, che darebbe la matematica certezza alla Roma di qualificarsi per la prossima fase a gironi di Champions League. La pandemia di mezzo non ha di certo aiutato la famiglia Friedkin all’inserimento, anche se da parte loro non è mai mancato nessun tipo di sostegno. Il noto quotidiano sportivo riporta come oltre alle trattative con il rinnovo degli sponsor attuali, Qatar Airways e Hyundai, sarà rivisto anche il piano marketing, con un nuovo ingresso dopo quello di Van Den Doel, ma non solo, sarà potenziato anche il settore della comunicazione, entro massimo due anni sarà completata la trasformazione radicale.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, salta tutto: “Vuole tornare ora”

Trigoria presente e futuro

Nei tanti piccoli prossimi passi ci sarà anche quello del riscatto del Centro Sportivo ‘Fulvio Bernardini’ di Trigoria, che all’epoca dei Sensi era stato ceduto con un’operazione di lease back, per avere in cambio liquidità, contratto che scadrà a settembre. Il centro sportivo sarà potenziato ancora. Il nuovo campo, i cui lavori erano stati avviati durante la gestione di Pallotta, è stato completato recentemente. Si vanno ultimando i lavori di ristrutturazione della foresteria del settore giovanile, questo perché non è previsto più un altro centro sportivo legato al nuovo stadio.