Roma, situazioni rinnovi: i Friedkin a lavoro per chiudere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:47

Roma, la situazione dei rinnovi in casa giallorossa. I Friedkin a lavoro per chiudere. Ma si cercano altre soluzioni.

Roma
New Balance, è il nuovo sponsor tecnico della Roma (getty images)

La Roma è al lavoro per i rinnovi di contratto. E in questo caso scendono i campo i Friedkin perché si parla degli sponsor. La situazione non è rosea, c’è da dirlo: anche se ci sono concrete possibilità, secondo Il Romanista, che con Qatar Airways e Hyundai si possa trovare un accordo per un solo anno. Ovviamente a cifre minori (35 milioni il primo, 8 il secondo) che le società in questione hanno garantito in questi anni.

La Roma, inoltre, è alla ricerca anche di uno sponsor per le maglia di allenamento, fino ad ora marchiate da Betway. C’è un problema, però: la legge adesso vieta a qualunque agenzia di scommesse di mettere il proprio timbro sulle maglie. Potrebbe rimanere un accordo con la società piazzando la scritta sul sito ufficiale. Vedremo.

LEGGI ANCHE: Roma-Genoa, le formazioni UFFICIALI | Quante sorprese

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, occhio alla Juventus: s’è inserita per l’attaccante

Roma, si cercano anche figure societarie

Roma
La Roma è alla ricerca di una area per il nuovo stadio (getty images)

Sono tre, in questo caso, le posizioni aperte. Il manager, che dovrebbe raccogliere l’eredità del dimissionario Francesco Calvo; uno Sport Data Analyst, figura questa alla quale la proprietà americana, a quanto trapela, tiene molto; e un club manager, cioè quella figura che deve fare da collante tra la società e la squadra.

Tre perni fondamentali per un club che si rispetti. Ma in questo caso, i Friedkin, che comunque si fidano ciecamente di Tiago Pinto, non hanno nessuna intenzione di delegare. Si muoveranno in prima persona per portare a termine tutte le trattativa già avviate o che possono essere imbastite. E si prenderanno tutto il tempo che serve per non sbagliare le loro scelte. Ne va del futuro della società. E questa è sicuramente una situazione dove azzeccare le mosse potrebbe essere determinante per i prossimi anni. Senza dimenticare, infine, l’altra grana: quella relativa allo stadio. Anche in questo caso una decisione è stata presa di petto. E adesso ci si muoverà con altrettanta determinazione per chiudere velocemente sulla scelta della nuova area.