Roma-Shakhtar Donetsk, le ultime da Trigoria: importante recupero per Fonseca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:01

Roma-Shakhtar Donetsk, le ultime da Trigoria: importante recupero per Fonseca. L’allenatore portoghese riabbraccia l’esterno di sinistra Calafiori, tornato in gruppo.

Roma
Fonseca (Getty Images)

Archiviata la partita di campionato contro il Genoa, vinta 1-0 grazie al gol di Mancini, la Roma ha iniziato a preparare l’andata di finale degli ottavi di finale di Europa League. L’avversaria sarà lo Shakhtar Donetsk, una squadra che Fonseca conosce molto bene avendola guidata prima del suo arrivo in giallorosso. E nell’ultimo precedente tra le due squadre in Champions League, Fonseca venne eliminato proprio dai giallorossi, sempre negli ottavi di finale.

Oggi la squadra ha iniziato gli allenamenti in vista del prossimo impegno e nonostante ci siano ancora parecchi calciatori fuori c’è quanto meno una bella notizia per l’allenatore.

LEGGI ANCHE –>Roma, colonia spagnola in difficoltà: sarà rivoluzione

LEGGI ANCHE —Calciomercato Roma, altro rinnovo in arrivo dopo quello di Ibanez>

Roma-Shakhtar Donetsk, Calafiori torna in gruppo

Roma
Calafiori abbraccia Dzeko (Getty Images)

Nel corso dell’allenamento di questa mattina c’è stata la consueta divisione in gruppi post partita, con il classico scarico per chi è sceso in campo nella partita disputata ieri contro il Genoa. La bella notizia è il ritorno di Riccardo Calafiori, che è tornato a lavorare con il gruppo e sarà quindi a disposizione per la partita di Europa League. Difficilmente sarà titolare, ma in proiezione futura sarà un’alternativa valida in più per fare rifiatare Leonardo Spinazzola. Allenamento individuale invece per Roger Ibanez, Edin Dzeko, Jordan Veretout e Nicolò Zaniolo.

Rispetto alla partita di campionato col Genoa, l’allenatore Fonseca riavrà a disposizione Kumbulla che in Serie A era squalificato per un turno. Il difensore albanese dovrebbe essere titolare con Smalling e Mancini. Nonostante l’assenza di Veretout, in mezzo al campo Fonseca ha parecchia scelta: Diawara, Cristante, Villar e Pellegrini si giocano due posti, con quest’ultimo che potrebbe giocare anche sulla trequarti dove tornerà titolare Mkhitaryan. In attacco in mancanza di alternativa probabile la conferma di Borja Mayoral.